Napoli-Palermo, tra sfida sul campo e incroci di mercato

Domani alle ore 15 andrà in scena il Derby delle Due Sicilie tra Napoli e Palermo. Due formazioni con obiettivi diversi ma con la stessa fame di punti.

Azzurri e rosanero due tra le società più attive in questa sessione di calciomercato. Il Napoli, complici alcune cessioni e il calcioscommesse, ha deciso di intervenire per integrare la rosa a disposizione di Mazzarri e cercare di rimanere ai vertici della classifica.

Il Palermo, penultimo in classifica, è invece obbligato a ricorrere al mercato per rinforzarsi e cercare di uscire dalla lotta per la salvezza.

Il club di Zamparini, quest’anno, ha deciso di guardare in casa azzurra per individuare gli uomini adatti, prendendo giocatori ormai ai margini del progetto tecnico di Mazzarri.

Aronica e Dossena, due titolarissimi fino a qualche tempo fa, si sono infatti spostati dal golfo partenopeo al capoluogo siciliano rafforzando così l’undici affidato a Gasperini. Per il 33enne Aronica è un trasferimento speciale, visto che Palermo è la sua città natale.

Le due squadre già negli anni scorsi sono state protagoniste di alcuni incroci di mercato. Una su tutti, l’operazione che tre anni fa portò Edinson Cavani dai rosanero al Napoli. Il Matador sotto il Vesuvio è esploso definitivamente, diventando uno degli attaccanti più forti e ricercati d’Europa.

In questa sessione i due club non sembrano volersi fermare quì, come ha dimostrato l’interesse reciproco per l’attaccante del Siena (palermitano con moglie napoletana) Emanuele Calaiò. L’arciere, un ex del Napoli, sembrava prima destinato ai rosanero, poi il colpo di reni degli uomini di mercato azzurri ha cambiato la storia. Calaiò ritorna a Napoli, per riscrivere un nuovo epilogo alla sua esperienza partenopea.

Napoli-Palermo tra calcio, storia e mercato sarà sfida speciale. Che vinca il migliore.

Francesco Monaco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *