Napoli, Osimhen colpito dalla città: adesso l’incontro con De Laurentiis

La 21enne punta nigeriana sarebbe già pronta a trasferirsi in azzurro: ora è centrale la trattativa con il Lille, che parte da una base di 50 milioni

“Ieri quando è arrivato a Napoli, si è diretto al primo incontro col club. Strada facendo, guardava le persone in giro per le vie della città e mi ha confessato di essere rimasto impressionato positivamente. Poi ha incontrato il tecnico azzurro, Gattuso: hanno parlato del progetto Napoli ed è rimasto anche qui molto impressionato. Oggi incontrerà il presidente, Aurelio De Laurentiis”. Lo ha detto a Radio Punto Nuovo Osita Okolo, membro dello staff di Victor Osimhen, che ha accompagnato l’attaccante nigeriano del Lilla a Napoli per una breve vacanza che prevede anche gli incontri con il club azzurro in vista di un possibile passaggio al Napoli.

“Osimhen – spiega il procuratore – è rimasto impressionato da Napoli e dalla sua gente, anche se il giro per la città è stato breve. Adesso bisogna soltanto prendere una decisione sul futuro del ragazzo. Sono convinto che ai tifosi piacerebbe molto anche lo stile di gioco di Victor e questo potrebbe influire positivamente sulla decisione finale. Le impressioni sono state molto positive, fa molto piacere che un club come quello azzurro si sia interessato così tanto nei confronti di Victor. La Serie A, fare l’attaccante del Napoli, sarebbe un passo importante per un giovane calciatore come lui. Non ho ancora parlato con Victor stamattina, ma attendiamo l’incontro con De Laurentiis per capire cosa accadrà”.

La 21enne punta nigeriana sarebbe già pronta a trasferirsi a Napoli, ora è centrale la trattativa con il Lilla che parte da una base di 50 milioni per vendere il giocatore che quest’anno ha segnato 18 gol in 38 partite tra campionato francese e coppe. “Non credo che ci saranno problemi – ha detto Osita Okolo – tra il Napoli ed il Lilla. Credo che presto troveranno un accordo formale. Tutto ruota, adesso, nel convincere al 100% Victor del trasferimento. Vediamo cosa l’incontro di oggi farà emergere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *