Napoli, oltre 60 scuole occupate dagli Lsu: la rabbia dei genitori

di Redazione

Sono oltre 60 le scuole napoletane occupate dai lavoratori ex Lsu, che da ieri sono in protesta per il rischio di dimezzamento dei loro stipendi. Alle scuole già occupate ieri e di cui road tv Italia si è già occupato: http://www.roadtvitalia.it/scuole-occupate-parlano-gli-lsu-non-ci-muoveremo-finche-non-ci-ascolteranno-video/ si sono aggiunti stamattina nuovi istituti soprattutto nelle zone di Chiaiano, Scampia e Miano. I manifestanti con rapidi blitz si sono impadroniti delle chiavi delle scuole e hanno rapidamente estromesso il personale scolastico, occupando gli edifici. Gli ex Lsu appaiono decisi a tutto e già stanotte hanno dormito negli istituti precedentemente occupati.

Ma alla protesta degli ex Lsu si somma da stamattina quella dei genitori degli alunni delle scuole occupate. In alcune scuole ci sono stati momenti di tensione a stento sedati dalle Forze dell’Ordine. Soprattutto i genitori dei bambini delle materne e delle elementari hanno lamentato i disagi per loro e per i bambini causati da questa occupazione definita “selvaggia”.

In particolare segnalati momenti di tensione in alcuni istituti del Centro Storico di Napoli.

18 febbraio 2014