napoli: non un luogo comune

“Napoli: non un luogo comune”. Ecco il video (con un testimonial d’eccezione)

Il Comune di Napoli presenta un video che racconta la città da una nuova prospettiva. Napoli: non un luogo comune

Napoli: non un luogo comune. Il Comune di Napoli presenta, sotto la direzione artistica dell’Area Comunicazione e Promozione della Città, un nuovo video che racconta la nostra città da una prospettiva nuova, tesa a valorizzare le eccellenze partenopee. Testimonial d’eccezione è Riccardo Polizzy Carbonelli, il noto “Roberto Ferri” di “Un posto al Sole”, che nel ruolo di business man in visita a Napoli, accompagnerà lo spettatore alla scoperta delle bellezze della città.

Napoli: non un luogo comune. La città come non l’avete mai vista

Non soltanto arte, cultura e paesaggi: il video “Napoli: non un luogo comune” intende valorizzare l’intero panorama di eccellenze partenopee, dalle tradizioni artigianali e gastronomiche, all’innovazione nella ricerca, alla sostenibilità: a bordo di una bicicletta del Bike Sharing Napoli, il progetto sperimentale realizzato dall’associazione Clenap, il protagonista muoverà in un percorso alla scoperta della città che abbraccia tutti i luoghi di maggior interesse, dal centro storico ai musei (visti nell’ottica di un turismo accessibile anche alle persone con disabilità), dall’Aeroporto Internazionale di Capodichino al polo congressuale della Stazione Marittima, dalla Mostra d’Oltremare allo Zoo di Napoli.

Napoli città aperta e cangiante, che non smette mai di sorprendere

A fare da colonna sonora due brani di eccezione: una “taranta” suonata dai Neapolitan Contamination che introduce nell’atmosfera multiculturale di una Napoli degna del titolo di “capitale del Sud”, e “Da quale parte staje”, brano dei Foja, il gruppo napoletano più conosciuto del momento, che accompagna protagonista e spettatore in un viaggio alla scoperta della città, viaggio che si concluderà sul lungomare al tramonto. Il ritratto che emerge è quello di una città dinamica, aperta, pronta ad accogliere qualunque tipo di turismo, in costante cambiamento e miglioramento. Ma soprattutto, una città che non smette mai di sorprendere. Insomma, “non un luogo comune”.