Napoli, la Giunta approva la nomina di 56 maestre per i bimbi disabili

La decisione arriva dopo la mancata approvazione nei giorni scorsi da parte del Consiglio comunale delle variazioni dei capitoli di spesa necessarie per la nomina di 153 insegnanti di scuole dell’infanzia e di educatrici.

La mancata approvazione da parte del Consiglio comunale di Napoli delle variazioni dei capitoli di spesa necessarie per la nomina di 153 insegnanti di scuole dell’infanzia e di educatrici ha portato la Giunta comunale, nella giornata di ieri, ad approvare una delibera per nominare – con le risorse già disponibili – 56 insegnanti con contratto a tempo determinato necessari per coprire le emergenze legate all’apertura dell’anno scolastico, con particolare riferimento alla necessità di garantire il diritto costituzionale alla frequenza ai bambini con particolari difficoltà.

La Delibera è a firma del Vice Sindaco, Enrico Panini, e dell’Assessore alla Scuola, Annamaria Palmieri. Subito dopo l’approvazione la Delibera è stata inviata alla Commissione ministeriale, deputata ad autorizzare le assunzioni per gli Enti in procedura di riequilibrio che procederà a valutare la richiesta e, dopo il parere sicuramente favorevole nella seduta del 23 settembre, sarà possibile procedere alle assunzioni. Con l’approvazione del Bilancio preventivo 2020 e le conseguenti operazioni sui capitoli di spesa, che avverrà in Consiglio comunale indicativamente verso la seconda metà di ottobre, sarà possibile avviare le procedure per completare le ulteriori assunzioni a tempo determinato necessarie per completare tutte le esigenze di organico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *