Napoli Juventus Gol di Insigne

Napoli Juventus 2-1, Insigne, Higuain e Lemina

Napoli Juventus, la sfida delle sfide termina 2-1 per gli azzurri. Sfida non per il vertice ma l’atmosfera è sempre quella degli scontri epocali. Napoli padrone del gioco e la Juventus pronta a ripartire

Napoli Juventus, fischia Orsato, parte la sfida più attesta al San Paolo. Anche se le due formazioni non sono ai primi posti l’atmosfera è sempre quella degli scontri al vertice. Subito pericoloso il Napoli, con il solito Insigne che sarà protagonista anche se per solo un tempo, che converge al centro senza però riuscire a calciare

Higuain al 5′ crea, occasione per gli azzurri. Bella giocata di Insigne, che serve poi l’argentino al centro dell’area. Tiro di prima intenzione, ma la palla finisce fuori di poco. Dopo un minuto anche Hamsik ci prova dalla distanza, ma il suo destro non crea problemi a Buffon che raccoglie in due tempi. La partita scorre veloce. Ritmi molto alti e le squadre giocano aperte.

Vantaggio del Napoli al 26′, gol di Insigne

Insigne gol alla juveAl 20′ la classica azione del talento di Frattamaggiore, che parte dalla sinistra, accelera e si accentra, lasciando partire la conclusione sul pallo lontano, che esce di poco alla sinistra di Buffon. Ma è solo il preludio al vantaggio azzurro che arriva al 26′. Palla ad Insigne che si accentra servendo una palla centrale ad Higuain. L’attaccante argentino, spalle alla porta, serve di prima Lorenzo chiudendo il triangolo servendo sulla sinistra Lorenzo che, senza pensarci, angola con il destro un preciso tiro sul quale Buffon non ci arriva, rendendo vano il suo slancio per effettuare la parata. Tiro preciso, Napoli in vantaggio.

La Juventus riparte ma ad impensierire il Napoli ci pensa … il Napoli. Retropassaggio pericoloso di Jorginho, ma Koulibaly riesce a sventare l’attacco di Zaza. Ma il Napoli non abbassa la pressione, continua con il suo gioco pressante alla caccia del pallone e raddoppia sempre l’uomo. A seguire numero di Hamsik su Hernanes, che costringe l’ex Inter a commettere fallo. Applausi del San Paolo per il capitano.

Infortunio di Insigne

Al 39′ tegola per Napoli. Insigne in un appoggio sente fastidio al ginocchio destro e costringe Sarri al cambio. Entra Mertens che sostituisce un Lorenzo in gran forma in questo inizio di campionato (3 gol su 6 partite) e protagonista sin a quel momento dell’incontro. Nella sua uscita dal campo, con il Dott. De Nicola, il volto di Lorenzo, stasera veramente il Magnifico, fa trasparire il dolore e tutto il suo disappunto. Standing ovation del San Paolo per lui.

E’ sempre il Napoli a tenere il pallino del gioco in questo primo tempo, in vantaggio anche nel possesso palla, 55% per gli azzurri, 45% per la Juventus. Nel recupero (3 minuti) due azioni splendide del Napoli e una leggerezza in difesa di Koulibaly, ma per fortuna c’è Reina a rimediare tutto su Zaza. Le due azioni da gol del Napoli. Prima Mertens fa scattare Ghoulam sulla sinistra, che mette al centro verso Higuain. Buffon interviene in anticipo, manda il pallone sui piedi di Callejon che però non riesce ad inquadrare la porta da buona posizione. La seconda nasce da una ripartenza improvvisa, tre contro tre, ma Mertens decide di fare tutto da solo. Da posizione defilata il belga tenta la conclusione a giro, ma la palla finisce fuori, con Allan e Callejon ad imprecare sulla destra per il mancato passaggio.

Secondo tempo

Napoli che continua a tenere il possesso, ma con una manovra più macchinosa rispetto alla prima frazione. Azione in contropiede della Juventus al 55′, situazione di inferiorità numerica per il Napoli. Arriva alla fine Callejon ad aiutare, che mette a terra Pogba e si becca il giallo. Punizione in una posizione pericolosa, sulla palla Hernanes e Pogba, ma la battuta dal francese termina sul muro della barriera. dopo due minuti riparte Higuain favorisce il movimento di Mertens, che viene servito. Solita giocata del belga, che converge e tira con il pallone deviato in angolo.

Raddoppio del Napoli e gol della Juve tutto in pochi minuti

Higuain napoli juventusRaddoppio del Napoli al 62′. Ancora un errore di Hernanes che perde palla a centrocampo, Higuain la riconquista e riparte in contropiede. Si porta la palla sul sinistro e incrocia sul palo lontano con un preciso diagonale, pallone in rete. Non impeccabile Buffon nel suo intervento. Al 63′ Lemina accorcia le distanze e segna il primo goal in campionato, 2-1 per gli azzurri. Disattenzione difensiva da parte degli uomini di Sarri due difensori azzurri si scontrano sin un duello aereo, la palla schizza dove Dybala cross dalla sinistra, la palla attraversa tutta l’area di rigore e arriva a Lemina, che da due passi non può sbagliare.

Il Napoli riparte, mentre Hernanes poco incisivo viene sostituito da Cuadrado. Azione insistita del Napoli con Ghoulam che con un tiro potente di sinistro trova Buffon attento a respingere. Al 70′ entra Morata per Dybala. Lo spagnolo subito pericoloso dopo 3 minuti. Non posizionata bene la difesa del Napoli, Zaza serve Morata che subito prova il tiro che sibila a pochi centimetri dal palo della porta difesa da Reina. Riparte il Napoli con quantità e qualità. Bella giocata di Allan che con caparbietà recupera la palla, con un gioco di gambe nasconde il pallone e alla fine subisce fallo. Nei minuti finali dell’incontro doppio cambio per il Napoli. Cambio a centrocampo per il Napoli esce Hamsik, stanchissimo sostituito da David Lopez, fascia di capitano a Reina. Entra Gabbiadini al posto di un applauditissimo Higuain.

Il Napoli padrone del gioco con la Juventus a ripartire. Tre i minuti di recupero con l’unica preocupazzione di un tiro di Zaza respinto dalla barriera innlzata dal Napoli, con Koulibaly e Allan, gli juventini protestano per una presunta deviazione di mano, inesistente, ma l’arbitro lascia continuare.