aniello mormile

Napoli, in Tangenziale contromano: Mormile condannato a 20 anni di carcere

Condannato a venti anni Aniello Mormile, il giovane che guidò contromano in Tangenziale, provocando due morti, fra cui la fidanzata che era in auto con lui.

Il pubblico ministero Salvatore Prisco ha chiesto per Aniello Mormile venti anni di carcere. Il 25enne lo scorso 25 luglio guidò contromano in Tangenziale, provocando l’incidente in cui persero la vita l’imprenditore torrese Aniello Miranda, che si stava recando a lavoro, e Livia Barbato, la fidanzata che era con lui nell’abitacolo.

Contromano Tangenziale di Napoli

L’accusa per Aniello Mormile è di duplice omicidio aggravato, processato con rito abbreviato.