Napoli, in attesa della sentenza

La Corte di Giustizia Federale, presieduta dal consigliere di Stato Gerardo Mastrandrea, si pronuncerà tra qualche ora sulla penalizzazione del Napoli.

Il calcio scommesse continua ad essere protagonista e oggetto d’attenzione da parte dei mezzi d’informazione. La linea difensiva è affidata agli avvocati Mattia Grassani e Virgilio D’Antoni.

Pende per un altro po’ la spada di Damocle sulla testa di Cannavaro, Grava e la società tutta. Fino a quando? I tifosi azzurri sono in ansia, desiderosi quanto prima di conoscere il verdetto definitivo. Non può un episodio dubbio, se non irrilevante e infondato, di tre anni fa incidere sulla classifica dell’attuale campionato, con il rischio reale e non presunto di falsarne l’esito.

Nell’albergo di via Veneto, queste le dichiarazioni del presidente De Laurentiis:

Qui si rischia di punire ingiustamente un club, che ha fatto della correttezza e della lealtà il principio cardine. Il nostro campionato ce lo giochiamo sul campo e non vogliamo subire danni ingiusti. Nessun handicap alla cavalcata dei miei giocatori. Pena la credibilità del sistema. Il Napoli va assolto, come i suoi tesserati”.

Molti attendono una sentenza favorevole, che restituisca in toto il mal tolto. E non sconti e riduzioni, in un periodo di saldi. Sarebbe una bella notizia, prima di affrontare tre trasferte impegnative contro Fiorentina, Parma e Udinese.

Siamo nella mani della giustizia. È il caso di dirlo. Non si tratta di una frase di circostanza. E chissà che il 17 non porti ancora una volta davvero fortuna agli uomini di Mazzarri. Scaramanzia permettendo.

Diego Scarpitti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *