Fedele, Del Genio e Molaro a dimaro

Napoli, il ritiro estivo non sarà più a Dimaro

Cambia la sede del ritiro estivo del Napoli in Val Di Sole. Dimaro e Folgarida infatti si sono unite in un unico comune.

Cambia la sede del ritiro estivo del Napoli in Val di Sole. Dimaro e Folgarida infatti si sono unite in un unico comune, per questo dal prossimo anno gli azzurri svolgeranno la preparazione estiva in quella che sarà la nuova sede di Dimaro-Folgarida. E’ stato lo stesso Sindaco del comune trentino a parlarne in conferenza stampa presso il centro sportivo di Castel Volturno.  “La cosa importante è che il rapporto col Napoli sarà sempre molto vivo, siamo contenti delle presenze turistiche e sottolineo anche un’intervista di Vialli che dà merito alla condizione del Napoli per il ritiro classico svolto a Dimaro”. Per l’occasione, alla presenza anche del Sindaco di Capri, è stata presentata la nuova edizione di “Capri incontra la Val di Sole“, iniziativa che vede il gemellaggio tra la Val di Sole è l’isola e che si terrà il 5 dicembre presso la piazzetta Umberto I, uno dei cuori pulsanti di Capri.

In conferenza stampa è intervenuto anche Lorenzo Insigne. Ecco uno stralcio delle sue dichiarazioni:

Napoli primo in classifica.

“Dimaro è un posto stupendo, ci troviamo bene perché c’è un clima fantastico per lavorare in estate e speriamo di continuare a lavorare lì.  Sono stato primo in B e C, ma in serie A con la propria squadra del cuore è diverso. Ora però dobbiamo restare con i piedi per terra e rimanere lassù più a lungo possibile. Se pensiamo che siamo primi e non alle partite allora diventa un fattore contrario e scenderemo”.

migliorare nei finali dove c’è un po’ di paura e sbandamento.

“Sì, quei momenti ci aiutano a crescere anche in prospettiva di altre gare che dovremo gestire. Domenica abbiamo una sfida importante, il Bologna può darci fastidio ma noi dovremo giocarcela senza paura e con grande serenità ed umiltà indifferentemente dall’avversario”.

Higuain-Insigne è la coppia più forte del campionato.

“Non tocca a me dirlo, noi facciamo il massimo per la società e per la tifoseria che merita tanto. Non importa chi segna, può segnare anche Reina, l’importante è vincere”.