Giaccherini, agente chiede la cessione: "Ho capito che non giocherà mai. In tanti su di lui"

Napoli, e se il vice Callejon fosse ancora Emanuele Giaccherini?

Giornate caotiche in casa Napoli riguardo al nome di quello che sarà il vice Callejon nella prossima stagione. Dopo aver perso Alex Berenguer all’ultimo secondo, trasferitosi al Torino di Urbano Cairo. I partenopei chiaramente hanno cominciato a monitorare nuovi profili, da Zeneli dell‘Herenveen, passando per Munir del Barcellona, finendo a Lazovic del Genoa. Inoltre non si abbandona la pista che porterebbe a Federico Chiesa, esterno d’attacco della Fiorentina. Più che altro però questa sembra un’ipotesi praticabile in giugno 2018.

L’uomo giusto è Giaccherini

Ciò che però sembra esser stato dimenticato dalla tifoseria napoletana e da molti giornalisti, è che il vice Callejon il Napoli lo ha in casa. Ebbene sì, perchè appena un anno fa dal Sunderland arriva a titolo definitivo Emanuele Giaccherini. L’ex Juventus ha giocato davvero pochissimo, facendosi però sempre trovare pronto quando chiamato in causa. Le squadre che lo vorrebbero non mancano, in Italia ci sono Genoa, Fiorentina, Torino, Sampdoria, Atalanta, ma tutte accomunate dallo stesso problema: pagare l’ingaggio del giocatore. Uno stipendio molto altro per squadre del genere, visto che parliamo di quasi 2 milioni di euro all’anno bonus compresi. Inoltre dall’estero si è fatto vivo anche lo Sparta Praha di Stramaccioni, ma anche qui solo un’ipotesi.

Dunque il centrocampista, che ha fatto capire di voler restare nel momento in cui non arrivasse nessun altro, potrebbe essere l’uomo giusto per Maurizio Sarri. Staremo a vedere se De Laurentiis deciderà di confermare l’ex Bologna oppure se virare su altri nomi, magari più giovani. Per noi la duttilità e la serietà di Emanuele Giaccherini è l’ipotesi migliore che il Napoli potrebbe prendere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *