Napoli-Atalanta 2-0: Napoli primo in classifica

Azzurri a punteggio pieno dopo tre giornate.

di Diego Scarpitti

La regola del tre. Terza giornata di campionato, terza vittoria consecutiva, terzo gol di Callejon, tre punti conquistati. Un tris importante per la classifica e il morale. Al San Paolo i  partenopei battono l’Atalanta 2-0 e scavalcano l’Inter e la Juve. È prematuro parlare di fuga; è consentito definirlo un allungo. Imbattibilità e concretezza la sintesi del match.

Ricco turnover deciso da Benitez. Dall’inizio Armero, Mertens, Mesto, Dzemaili e il ritorno di capitan Cannavaro, alla 275ᵃ presenza in maglia azzurra.  Primo tempo a “risparmio energetico”, senza il 7 e il 17.  I padroni di casa, in tenuta di “guerra”, si esibiscono con la Camo Fight. Pochi spunti utili, più controllo palla che non affondi. Reina, chiamato in causa, sempre attento e senza sbavature riscatta la prestazione con i clivensi.

Fattore H nei secondi 45 minuti. Entra Hamsik e il volto del Napoli si trasforma. Una trasfigurazione da monte Tabor. Non a caso la cresta slovacca suggerisce a dovere e il Napoli si porta in vantaggio al 71’. Higuain supera Consigli di piatto, indirizzando il pallone nell’angolo basso a sinistra. El Pipita segna la sua prima marcatura nell’impianto di Fuorigrotta. Insigne, dieci minuti dopo, con un delizioso tacco serve Callejon, che di piatto non sbaglia.

Bastano al Napoli 20 minuti per archiviare la pratica Atalanta. Espulso l’ex Cigarini. Ininfluente Denis. Stendardo non sfigura.

Il 18 settembre arriva il Borussia. Nel terzo giorno della settimana….. coincidenze di Champions?

La notte è fatta per sognare. Dolce notte. Ovviamente azzurra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *