Napoli, al via il festival della chitarra “A corde spiegate”

Domenica omaggio a Pino Daniele e Morricone.

Enea Sorini, Peppe Frana, Carlo Dumont, Edoardo Catemario, Mauro Di Domenico e i Solisti di Cinecittà sono i protagonisti a Napoli di “A corde spiegate”, seconda edizione del Festival Internazionale di chitarra, prodotto dalla Fondazione Pietà de’ Turchini diretta da Federica Castaldo. “Inizialmente annunciato per lo scorso mese di giugno – sottolinea Federica Castaldo – recuperiamo adesso, con l’allentamento delle restrizioni imposte dal Covid, la programmazione di una sezione tematica, dedicata interamente agli strumenti a corda, che ha ottenuto nella passata stagione lusinghieri riscontri sia di critica che di pubblico”.

Tre giorni dedicati alle sei corde, da venerdì 18 a domenica 20 settembre, nella Chiesa di San Rocco a Chiaia, con un programma di altrettanti concerti diversi tra loro, per atmosfera, epoche e lessico musicale. Si comincia con “Passaggio all’Oltremare” (venerdì 18, ore 20.30) un originale percorso in musica – di Enea Sorini (voce, salterio, naqqara, tamburello) e Peppe Frana (oud, citola) – che ripercorre sonorità antiche muovendosi in un repertorio che ritrova i medievali canti d’amore tedeschi e rarissime testimonianze musicali delle crociate. Si prosegue (sabato) con “Europa galante” con Carlo Dumont (al violino) ed Edoardo Catemario (alla chitarra) con musiche di Matiegka, Paganini, Molitor e Schubert. Il Festival si chiude (domenica 20, ore 18) con “Icarus”, un concerto che il chitarrista e compositore Mauro Di Domenico, in scena con i Solisti di Cinecittà realizza in dedica ai Maestri Pino Daniele ed Ennio Morricone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *