È napoletano l’autore del fotomontaggio di Madonna e Suor Cristina

Si chiama Carlo William Rossi, ha 31 anni e adora Madonna. E oggi, grazie a quel fotomontaggio azzeccato, è anche il fotografo più cliccato della rete

Ai tempi di Internet le idee viaggiano veloci. E a volte basta “azzeccarne” una per diventare una star del web. Come è successo a Carlo William Rossi, fotografo di moda napoletano che, improvvisamente, si è visto catapultato sotto i riflettori della cronaca grazie un fotomontaggio realizzato quasi per gioco, che invece è diventato un tormentone della rete.

Madonna e Suor Cristina insieme nella stessa foto

Il fotomontaggio in questione mette insieme Madonna e Suor Cristina, dopo che la religiosa, reduce dal successo di The Voice, ha scelto di reinterpretare il celebre brano “Like a Virgin” della popastar americana per il suo primo singolo, con tanto di videoclip che la mostra esibirsi tra i vicoli di una suggestiva Venezia, proprio come fece Madonna nel 1984. La notizia è arrivata alla stessa Madonna, che su Twitter e Instagram non ha esitato a commentare la notizia postando proprio il fotomontaggio realizzato dal fotografo partenopeo che le aveva tanto sapientemente accostate.

“Madonna mi ha condiviso su Instagram”: il commento del fotografo napoletano

Grande la gioia di Carlo, che è fan di Madonna, e ha raccontato su Facebook quanto accaduto, pubblicando uno screenshot dell’Instagram di Madonna e commentandolo con queste parole: “Madonna mi ha condiviso su Instagram. Addio a tutti. Ciao”.

Ecco la foto:

(continua a leggere dopo la gallery)

Il tweet di Madonna

Madonna ha gradito la cover di Suor Cristina?

La signora Ciccone insomma sembra aver apprezzato il fotomontaggio realizzato da Carlo. Meno chiaro invece è se la popstar abbia gradito la cover di uno dei suoi brani più celebri rivisitata da Suor Cristina. La sua reazione e i suoi sibillini commenti, (il primo fu: “Biting hard!”, “Copi alla grande!”, il secondo, accompagnato dalla foto di Carlo, fu l’ironico: “Sister for Life”, “Sorelle per la vita”) lasciano parecchi dubbi in proposito, e non è chiaro se siano da interpretarsi come un complimento, un velato risentimento o, addirittura, una sottile presa in giro.