Nalbero: per Sant'Antonio, il 17 gennaio il "Cippo 2.0"

Nalbero: per Sant’Antonio, il 17 gennaio il “Cippo 2.0”

Davanti a Nalbero ci sarà una grande festa e un Cippo molto originale. Un modo per portare avanti una tradizione nella totale legalità e sicurezza.

Il 17 gennaio, per la festa di Sant’Antonio Abate, Nalbero propone un evento speciale.

Come da tradizione ci sarà un grande falò, sulla spiaggia.

Il rito del Cippo di Sant’Antonio, rinnovato da Nalbero

Per Sant’Antonio, protettore degli animali, la tradizione vuole che si accendano dei falò, per salutare l’anno concluso e dare il benvenuto al nuovo. Spesso purtroppo alcuni roghi sono tossici e pericolosi.

Sul lungomare liberato invece il famoso “Cippo di Sant’Antonio” sarà un cippo 2.0, a cominciare dal materiale da bruciare, che sarà tutto di origine vegetale, e dal modo in cui verrà acceso. Sarà infatti installata una teleferica lunga all’incirca 70 m, agganciata alla sommità di Nalbero , che scendendo verso sinistra terminerà sulla scogliera.

Il momento culminante dell’accensione del “Cippo” avverrà grazie a una danzatrice acrobata agganciata a un cerchio provvisto di 4 torce di fuoco che compirà varie e evoluzioni e acrobazie percorrendo la teleferica. L’acrobata  terminerà la performance con l’accensione del cippo.

Sulla spiaggia davanti a Nalbero ci sarà una grande festa, con giocolieri di bolas,  mangiafuoco, e una band di musiche popolari. Un modo per portare avanti una tradizione nella totale legalità, un’ occasione di aggregazione e di riscoperta.