Attraverso il muro – Strategie di sconfinamento, il 27 febbraio alla Galleria PrimoPiano di Napoli

L’evento nell’ambito della mostra LES UNS ET LES AUTRES | A recomposed Bolero a cura di Antonio Maiorino Marrazzo.

Nell’ambito della mostra LES UNS ET LES AUTRES | A recomposed Bolero a cura di Antonio Maiorino Marrazzo, la Galleria PrimoPiano ospita l’incontro/conversazione

ATTRAVERSO IL MURO – STRATEGIE DI SCONFINAMENTO

A partire da un passaggio epocale avvenuto trent’anni fa e presentato in mostra, l’incontro pone l’accento sul concetto di confine. Dalla caduta del muro di Berlino ad oggi i confini dell’Europa e delle sue nazioni hanno mutato forma. Ma per poter trasformare la teoria in pratica quotidiana è necessario estendere la comprensione del concetto in maniera interdisciplinare. Chiarire cosa sia e cosa rappresenti il confine è il punto di partenza per costruire strategie di sconfinamento. L’incontro sarà animato dagli interventi di Michela Becchis – storica dell’arte – Fabio Corbisiero – sociologo – Daniela Falanga – presidentessa ArciGay Napoli – Piotr Hanzelewicz – artista.

Michela Becchis, storica e critica dell’arte ha sempre diviso i suoi studi fra l’arte medievale e quella contemporanea. Organizza e cura il festival internazionale di fotografia di Castelnuovo di Porto. Collabora con il Manifesto e ArtAPart.

Fabio Corbisiero, professore di sociologia urbana presso l’Università Federico II La sua attività include il coordinamento di gruppi di ricerca sui temi della sociologia del turismo, della sociologia urbana, delle sessualità, generi e spazialità, social network analysis.

Daniela Lourdes Falanga, prima donna transessuale a presiedere il circolo dell’Arcigay di Napoli. Operatrice sociale, è anche responsabile dello sportello per i diritti delle persone gay, lesbiche e transessuali che l’associazione gestisce nel carcere napoletano di Poggioreale.

Piotr Hanzelewicz, artista di origini polacche che vive in Italia. Ama il termine cosa/cose. Si attesta su una curiosità utile a creare collegamenti tra discipline diverse.

Grafica Pier Paolo Patti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *