Davide muore a 7 mesi di cancro: "Non esistono parole. Forse è più utile il silenzio"

Muore a 7 mesi di cancro, il vescovo Di Donna: “Forse è più utile il silenzio”

Davide muore a 7 mesi di cancro: “Non esistono parole. Forse è più utile il silenzio”. Le parole del vescovo di Acerra (Napoli), monsignor Antonio Di Donna

La morte di un innocente è l’ostacolo più grande alla nostra fede, ancor di più se pensiamo che è vittima innocente di un ambiente inquinato” ha detto il vescovo di Acerra (Napoli), monsignor Antonio Di Donna, durante la messa funebre di Davide Ricciardi, piccolo di 7 mesi stroncato da un tumore scoperto quando aveva soltanto 60 giorni di vita. Per Davide perfino il battesimo è stato celebrato in ospedale, mentre i medici lo curavano sperando di poterlo salvare.

 

Davide muore a 7 mesi di cancro: “Una vittima innocente di un ambiente inquinato”

Non esistono parole per consolare i suoi giovani genitori in questo momento sarebbe forse più utile il silenzio. Noi abbiamo la parola di Dio, ma dobbiamo anche essere lucidi, e non possiamo mascherare il dramma di un fiore reciso appena nato, dietro una facile consolazione. Non possiamo rassegnarci allo strazio che ha dovuto subire questo corpicino e al dramma che ha colpito questa famiglia”. La chiesa gremita, i palloncini bianchi fatti volare al cielo, Davide non ha potuto neanche festeggiare il primo anno di vita.