Multa ai librai di Port’Alba, devono sbaraccare

Bancarelle di Port’Alba in pericolo. La polizia municipale le fa sbaraccare per occupazione abusiva di suolo pubblico

Chi passeggia per Port’Alba lo fa anche per sentire un po’ il profumo dei libri, quelli esposti sulle bancarelle fornitissime, diventate ormai un’attrazione culturale della zona. Le bancarelle di Port’Alba sono un’ottima occasione anche per gli studenti universitari che cercano libri a prezzi stracciati.

Passeggiare e dare un’occhiata ai libri esposti, forse, non sarà più possibile. Sono arrivate salate sanzioni ai librai che espongono la merce su queste bancarelle. Non hanno l’autorizzazione per stare lì, i vigili hanno fatto già sbaraccare molti di essi. La questione, però, è complessa, come spiegano alcuni di questi commercianti: “La polizia municipale è venuta a multarci per occupazione abusiva di suolo pubblico, 117 euro al metro quadro, che diventano 170 dopo 3 giorni, moltiplicati per 8 librerie. Eppure abbiamo un tavolo in corso al Comune con l’assessorato per ottenere i permessi, senza i quali ci arriverà una multa ulteriore di 1700 euro a metro quadro per il canone Cosap, che per noi diventerebbe una spesa quasi insostenibile”.

Lunedì, nel mentre, metà delle bancarelle andrà via per timore di altre sanzioni che potrebbero gravare sui commercianti, davvero arrabbiati e delusi per la situazione che si è venuta a creare.