Morte Davide, il video degli spari e la fuga di Enzo Ambrosio

Ecco le immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza della sala giochi di viale Traiano, a pochi passi dal luogo della morte di Davide, in cui si vede il misterioso “terzo uomo” fuggire. Le immagini sono state consegnate alle autorità per le indagini

Sono le due e un quarto circa, all’esterno della sala giochi di viale Traiano, quando la quiete dei ragazzi che stanno tranquillamente chiacchierando all’esterno della struttura viene turbata da un colpo di pistola. Immediatamente si scatena il parapiglia: i ragazzi corrono a vedere cosa sta accadendo. Quello è lo sparo che ha colpito Davide Bifolco. Ai ragazzi basta girare l’angolo per capire cosa è successo. Vedono l’auto dei carabinieri, forse anche il corpo riverso di Davide. Fuggono. Alcuni rientrano all’interno della sala giochi. Un altro ragazzo invece, cerchiato in rosso e indicato da una freccia nel video, riesce a darsi alla fuga rendendosi irreperibile.

Si tratterebbe di Enzo Ambrosio, il ragazzo che, dopo la morte di Davide, avrebbe dichiarato ai giornalisti di essere alla guida dello scooter quella sera, e di essere quindi il misterioso terzo uomo, quello che i carabinieri avrebbero scambiato per Arturo Equabile, latitante 23enne del quartiere. Secondo Enzo “non c’era nessun latitante”. I giornali parlano di una somiglianza tra i due, che sarebbe all’origine della confusione da parte dei due militari: stesso ovale del viso, stesso taglio di capelli e stessa barba. Ecco le foto:

Giudicate voi.

Nella seconda parte del video invece, ripreso dalle telecamere interne della struttura, si vede il momento dell’irruzione a mano armata da parte del secondo carabiniere, che stava inseguendo il fuggitivo, all’interno della sala giochi. Immagini scioccanti, in cui però, secondo i vertici dell’Arma dei Carabinieri, “non c’è nulla di minimamente strano o inspiegabile”. Le immagini girate all’interno della sala giochi infatti mostrano l’ingresso del carabiniere nella sala biliardo con l’arma in pugno. “Quando un carabiniere insegue un fuggiasco, lo fa con i fiori?” si legge ironicamente nel comunicato stampa diffuso dall’Arma. Le immagini saranno consegnate all’autorità giudiziaria per le indagini. Oggi si svolgerà l’autopsia sul cadavere del giovane Davide. I familiari hanno reso pubbliche alcune foto del corpo.

GUARDA LE FOTO SHOCK