Monumenti imbrattati: si dipingono il corpo per protesta (FOTO)

Corpi imbrattati come i monumenti della nostra città: queste le foto provocatorie contro i writers che non hanno rispetto per la nostra cultura

Uniti contro il vandalismo che produce sempre più monumenti imbrattati nella nostra città, il consigliere comunale della II Municipalità, Pino De Stasio, ha promosso l’iniziativa della protesta e insieme ad altre persone ha prestato il suo corpo ai writers che con i loro spray l’hanno reso molto simile ai monumenti più importanti di Napoli, oggi ancora pieni di scritte vandaliche. Il tutto a pochi giorni prima del “cleaning day” di domenica, organizzata dall’associazione antigraffiti.

Rivalutare i monumenti imbrattati per rivalutare i veri artisti

La nostra provocazione si tiene davanti ad una delle fontane più vandalizzate di Napoli, quella di Monteoliveto, diventata ormai una tela per i vandali“, afferma Pino De Stasio, “i veri artisti non sporcherebbero mai il nostro patrimonio, così condanniamo il vandalismo, sensibilizziamo il cittadino, ma cerchiamo di rivalorizzare la figura del writers.