montecorvino

Montecorvino: soli 14 anni all’uomo che uccise e bruciò il cadavere si suo padre

Carcere a vita evitato per Giancarlo Di Francesco, l’uomo che lo scorso anno a Montecorvino uccise il padre e ne brucò il cadavere.

Sconterà dunque solo 14 anni ri reclusione Giancarlo di Francesco, 44enne di Montecorvino in provincia di Salerno. L’uomo lo scorso anno uccise il padre Romani Di Francesco e poi cercò di liberarsene dando fuoco al cadavere. Il corpo però fu scoperto dai carabinieri in località Occiano di Montecorvino Rovella.

Montecorvino: niente ergastolo per Giancarlo Di Francesco

L’ergastolo era stato chiesto dal pubblico ministero, dato che accusato Giancarlo di premeditazione. Ma il giudice non è stato dello stesso parere e ha fatto cadere l’aggravante della crudeltà, concedendo le attenuanti generiche ritenendole prevalenti sulle contestate aggravanti. L’uomo sconterà così solo 14 anni di reclusione. Un anno e sei mesi invece per la madre e la sorella, dopo aver patteggiato le pene, accusate entrambe di vilipendio e distruzione di cadavere.