Mondiali 2014, trentuno squadre qualificate, si attende solo l’Uruguay

Il quadro riassuntivo delle trentuno (aspettando l’Uruguay) nazionali che prenderanno parte ai prossimi Mondiali in Brasile

di Francesco Monaco

Aspettando l’Uruguay, impegnato nel match di ritorno contro la Giordania (la quinta del girone sudamericano affronta la quinta delle qualificazioni asiatiche), ma praticamente già qualificato dopo il 5-0 dell’andata, il quadro delle restanti trentuno selezioni che prenderanno parte alla rassegna iridata in Brasile è già delineato.

In Europa è stata la settimana degli spareggi tra le migliori otto seconde dei gironi di qualificazione. A spuntarla, e quindi ad aggiungersi alle già sicure Italia, Germania, Belgio, Spagna, Svizzera, Bosnia, Olanda, Russia e Inghilterra sono state la Francia, che ha eliminato l’Ucraina ribaltando la sconfitta per 2-0 dell’andata e trionfando in casa per tre reti a zero; il Portogallo, che dopo l’1-0 maturato in casa, si è imposto per 3-2 in Svezia, grazie alla tripletta di Cristiano Ronaldo, sempre più in orbita Pallone d’Oro; la Croazia, che ha fatto fuori l’Islanda e la Grecia, la quale ha avuto la meglio sulla Romania.

Per quanto riguarda il Sud America, oltre al Brasile, padrone di casa e qualificato di diritto, saranno Cile,  Colombia, Argentina ed Ecuador a rappresentare il continente, alle quali si aggiungerà, a meno di clamorosi quanto improbabili colpi di scena, l’Uruguay di Cavani e Suarez.

Dalle qualificazioni in Nord-Centro America le quattro elette sono Honduras, Costarica, Messico e Stati Uniti, mentre Australia, Iran, Corea del Sud e Giappone l’hanno spuntata in Asia. Per concludere, le qualificazioni africane hanno premiato Camerun, Costa d’Avorio, Nigeria, Ghana e Algeria.

20 novembre 2013

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *