Moglie tradita piazza ordigno nell’azienda di famiglia: arrestata

Moglie tradita incendia l’auto del marito e fa esplodere ordigno nell’azienda di famiglia. Accusata di violenza privata e porto abusivo di ordigno esplosivo

Pur di non vedere distrutto il suo matrimonio una moglie tradita ha cercato in ogni modo di “convincere” il marito a troncare la relazione con l’amante, prima incendiandogli l’auto, poi facendo esplodere un ordigno nell’azienda di famiglia, ma i carabinieri del nucleo investigativo di Benevento l’hanno scoperta ed arrestata. Ora si trova ai domiciliari.

 

Moglie tradita accusata di violenza privata

Protagonista della vicenda è una donna di Bonea (Benevento). Gli attentati incendiari risalgono allo scorso mese di gennaio. Da allora i militari hanno lavorato su più piste, non esclusa appunto quella passionale. La donna tradita è accusata di violenza privata e porto abusivo di ordigno esplosivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *