Mio fratello è giallorosso: Napoli-Roma, derby in famiglia

Ogni anno, alla giornata prescritta, c’è l’usanza per i La Veglia di andare a Napoli- Roma …

Sicuramente la partita di domenica è molto sentita. Sarà un sfida particolare perchè mancheranno rispetto all’anno scorso molti della vecchia guardia azzurra: ai vari Lavezzi (ora al Psg), Gargano (Inter), Aronica (Palermo) si aggiungono Cannavaro e Grava, squalificati per calcioscommesse.

Il capitano che stringerà la mano a Francesco Totti (o a De Rossi se er pupone non recupera dalla febbre) sarà Marek Hamsik, alla sua sesta stagione col Napoli e a una ventina di presenze da Paolo, che potrebbe raggiungere entro fine anno. Lo slovacco è ormai napoletano di adozione e ha giurato di rimanere a vita in maglia azzurra. Alla Roma mancherà quasi sicuramente Osvaldo che l’anno scorso fece male agli azzurri. Giocherà invece Burdisso e la sfida sarà un’occasione importante per Bigon che sta provando a portare in maglia azzurra l’argentino.

Ecco le aspettative di Marco, tifoso romanista.

“L’atmosfera del San Paolo è sempre emozionante per un amante del calcio di qualunque fede. Domenica sarò anch’io allo stadio. Sono rari i casi di napoletani che tifano Roma, anche perchè non è facile vivere tutti i giorni in mezzo a convinti sostenitori partenopei (familiari, amici e conoscenti).

Sicuramente questa mia passione è nata dalla mia ammirazione per Francesco Totti, grande uomo ed eroe con la maglia della sua città, ma anche della nazionale. La soddisfazione più grande è vederlo correre ad ormai 36 anni compiuti come un ventenne, competitivo e instancabile.

Ora è tornato “a casa” Zeman, ex  allenatore anche del Napoli (nella sfortunata stagione del 2000-2001 quando non vinse neanche una partita e fu esonerato prima di Natale n.d.a.), il quale propone un gioco che diverte e che valorizza i giovani, come abbiamo potuto vedere soprattutto contro Fiorentina e Milan

L’attacco giallorosso, in attesa dei responsi sul capitano e su Osvaldo, sarà formato quasi sicuramente da Lamela e Destro: i due giovani fuoriclasse negli ultimi tempi stanno facendo divertire molto la tifoseria e certamente non si risparmieranno contro il Napoli di Insigne, altro zemaniano, classe ’91 come Destro.

Il mio pronostico ? Le due squadre si daranno battaglia per tutta la durata del match senza esclusione di colpi: a dettare il gioco saranno sicuramente i giallorossi con il loro modulo molto offensivo.

L’unica arma del Napoli sarà così il contropiede, che vedrà come principale protagonista Cavani, spola tra difesa e attacco: le sue accelerazioni fulminanti non troveranno di certo avversari impeccabili nella retroguardia della Roma.

Vedremo quindi molti goal da entrambe le parti, ma viste le ultime gare sarà probabilmente la Roma a imporsi e a portare a casa il risultato con il maggior numero di reti”

Dalla sponda azzurra ci si affida ai gol di Cavani e di Pandev, più in forma di Insigne e sicuramente più adatto contro le big per”esperienza e fisicità, mentre il talentino di Frattamaggiore, fresco sposo, subentrerà forse nella ripresa.

Fischio d’inizio il 6 gennaio  alle ore 20,45. Sarà derby in famiglia anche sugli spalti!

Ringrazio mio fratello Marco per la collaborazione e che vincano i migliori!

N.d.A: in alto il servizio con le interviste ai tifosi, location: la piscina Scandone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *