Mille passaggi gratis in tangenziale: 4 mesi di carcere per un noto dirigente calcistico

Condannato per insolvenza fraudolenta e continuata, oggi la sentenza del Tribunale di Napoli

di Redazione

Pensava di fare il furbo, F.M., noto dirigente sportivo campano, o forse non aveva mai gli spiccioli. Quello che è certo è che doveva avere sempre troppa fretta. Tanta da non potersi nemmeno fermare al casello della tangenziale, preferendo sfrecciare invece a tutta velocità nella corsia riservata al pagamento Telepass. Peccato però che lui, il Telepass, non lo aveva.

Magari pensava di cavarsela con una salatissima, ma semplice multa. Invece no. La sentenza emessa oggi dal Tribunale di Napoli, su querela presentata dalla società Tangenziale di Napoli spa, è stata ben più severa: quattro mesi di reclusione per il dirigente calcistico, ripreso dalle telecamere di sorveglianza attive 24h, mentre con la sua autovettura passava nella corsia del Telepass senza pagare.

1000 i pedaggi non pagati, che ora gli costeranno 120 giorni al fresco per “reato di insolvenza fraudolenta continuata“, oltre che, naturalmente, il rimborso di tutte le spese legali e l’ovvio risarcimento del danno provocato attraverso l’omissione del pagamento del regolare pedaggio.

27 novembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *