Mille libri per il sisma del 24 agosto, da Napoli ad Amatrice

Mille libri per il sisma del 24 agosto, da Napoli ad Amatrice

La sezione napoletana Unione cristiana imprenditori dirigenti, ha deciso di inviare mille libri alle popolazioni colpite dal devastante sisma del 24 agosto.

Da Napoli mille libri saranno mandati alle popolazioni colpite dal sisma del 24 agosto.

L’iniziativa è partita dalla UCID.

Mille libri per le tendopoli

La sezione napoletana dell’Unione cristiana imprenditori dirigenti (Ucid), in collaborazione con l’Associazione Guida alla cultura, ha deciso di inviare mille libri alle popolazioni colpite dal devastante sisma del 24 agosto.

L’iniziativa è stata fortemente voluta dal presidente Ucid Diego Guida ed è soltanto la prima di una serie di azioni programmate in favore dei terremotati del Centro-Sud.

Il carico sarà consegnato presso la sede Arci di L’Aquila e sarà poi distribuito presso le tendopoli e i campi autogestiti di Amatrice e delle zone più colpite dai volontari dell’associazione “Bibliobus”.

Proprio un libro, secondo Diego Guida può rappresentare “il primo mattone” per la ricostruzione di una vita normale.