Milan-Napoli, l’Analisi Igniorante

La pagina Facebook L’Analisi Ignorante ha condiviso un divertentissimo intervento sulla scorsa partita Milan-Napoli. Ecco cosa hanno detto!

MILAN- NAPOLI: L’ANALISI IGNORANTE

Bentornata (la mamma di) Dazn, mi sei mancata quanto Agostinelli, Rosati e Simone Bonomi

A San Siro si era fermato e da San Siro si riparte. Kalidou, dopo la squalifica di due turni riprende il suo posto al centro della difesa. Rientra anche Lorenzo Insigne, mentre Allan, dopo la querelle di mercato col Psg, non è tra i convocati.
Per il ritorno nella “sua” San Siro, Carletto non si lascia intenerire dalla nostalgia e vara un Napoli d’assalto: dentro contemporaneamente Callejon, Insigne, Mertens e Milik, con Fabian Ruiz e Zielinski in mediana.
Mi pare siamo un tantinello sbilanciati, COSI’ A OCCHIO

Gattuso, orfano di Chillummerd71 che quando il gioco si è fatto duro, giustamente se ne è volato a Londra, si affida in avanti a Cutrone. In panchina il neoacquisto Piatek. Curioso tra l’altro notare come il centravanti polacco, che appena sei mesi fa era una carneade sia andato a sostituire quello che tre anni fa veniva considerato uno dei migliori centravanti al mondo. Sic transit gloria mundi.

No, passi (la mamma di) Dazn ma quella lagna di Guidolin seconda voce no, jà, non lo reggo.
Cioè Guidolin è l’unico allenatore che pareva che stava chiagnendo pure quando la sua squadra vinceva la Coppa Italia (a spese nostre, tralaltro, le mamme vostre mo per allora) con quella voce lamentosa alla Franzoni che si ritrova.
Vabbuò pensamm a’ partita

Avvio vibrante. La prima fiammata è nostra con Callejon al volo, ma Donnarumma è attento. Il Milan profittando del nostro schieramento allegro, prova a pungere in contropiede, soprattutto con Calhanoglu e Suso. Una diagonale perfetta di Ciucia Bionda Malcuit ci salva da guai grossi, ma nel complesso devo dire che
GUAGLIU’ MA CHE CAZZ TENITE STASERA?

Al ‘27 (la mamma di) Dazn si blocca per la prima volta, costringendomi ad un supplemento di bestemmie, come se non bastassero quelle che già mi stanno facendo menare i nostri stasera.

In effetti, teniamo quattro attaccanti ma non becchiamo palla, a centrocampo non ci sono idee
In compenso teniamo a Insigne che, frustrato dalla squalifica, tira pure dagli spogliatoi.
E PASSALA QUELLA PALLA OGNI TANTO LORE’.

L’ arbitro Doveri si conforma a (la mamma di) Dazn. Infatti fischia i falli con venti secondi di ritardo.

Sintesi di questo primo tempo: MI MANCHI, ALLAN

Scusate che è sta trashata di Leonardo che si trasforma nella Leotta? A parte il gioco di parole Leo/nardo- Leo/tta, già di per se meritevole di processo per direttissima, ma cosa state cercando di di dirci? Che la Leotta è un trans?
Vabbè, tanto ce la tromberemmo lo stesso, SAPEVATELO

Confidiamo nella ripresa per un futuro migliore. Ma l’avvio è ancora di marca rossonera. Erroraccio di Albiol spalanca la strada a Kessie ma sulla conclusione dell’ivoriano spunta il provvidenziale stinco di MALCUIIT
SANTA, SANTA CIUCIA

Il Napoli lentamente cresce nel possesso. Su cross da sinistra, Milik si gira a centroarea, ma il rapporto Milik- Donnarumma è un po’ come quello Renzo- Lucia. Questo gol proprio non s’ha da fare.

(la mamma di) Dazn si è bloccata nuovamente . Allelujah Allelujah

Poi riprende e io sulle prime penso che i telecronisti siano ubriachi. Poi penso che forse sono ubriaco io, giacché loro raccontano delle cose e io sullo schermo ne vedo altre.
Quindi finalmente realizzo che (la mamma di) Dazn è ripartita con uno sfasamento audio-video di circa due minuti, per cui in pratica sento che stanno per tirare in porta, mentre l’immagine è ancora ferma su Ancelotti che sta ruminando pure le travi della panchina.

MA E’ MAI POSSIBILE CHE IO DEVO GUARDARMI UNA PARTITA SAPENDO GiA’ IN ANTICIPO QUELLO CHE SUCCEDERA’? E’ COME TIFARE JUVE. UNA TRISTEZZA. MA MANNAGGIA TUTTE LE COSE

Il dramma lo si raggiunge quando sento raccontare dell’occasione di Piatek senza poter vedere in diretta COSA sta accadendo. L’occasione mi è comunque provvidenziale, perché da quel momento decido di togliere l’audio. Anche perché altri tre minuti di Guidolin e potrei pure togliermi la vita.

Faccio benissimo, perché gli azzurri arrembano nel finale e almeno non vengo a scoprire in anticipo che delle ventordici palle gol che creaiamo non siamo cazzi di sfruttarne MANCO UNA.

Urka! Il Napoli rischia di uscire con i tre punti da San Siro e mettere pressione ai piccoli cuccioli bianconeri impegnati domani? E qui bisogna correre ai ripari.

E così, fallo di mani di Fabian Ruiz, secondo giallo e rosso. Tutto giusto, se non fosse che quello è petto, E’ PETTOOOO
Uà Doveri quant’è vera la Madonna se acchiappo a tua moglie gli devo fare una maniata di zizze, che quando ti giri ti dico: “O’ scè, vedi che quella è la mano”.
Ma poi in tutto questo pure al Var le immagini le trasmettono da (la mamma di) Dazn? Stanno ancora rivedendo il fallo di Bakayoko su Insigne?

Che Doveri fosse UN CRETINO PATENTATO diciamo che mi era chiaro già da un bel po’, ma qualche minuto dopo gli arriva proprio l’investitura ufficiale, quando butta fuori Ancelotti, reo di avere detto la parola “cazzo”
Al di là del tifo va detto che Carletto ha sbagliato. Doveva aggiungere un “testa di” e rivolgerlo al quarto uomo. Là si che non sarebbe successo nulla.

Finisce 0-0. Pari tutto sommato giusto. San Siro si conferma territorio ostile. Domani la Juve allungherà, portandosi ad un passo dalla “zona sicurezza”. C’è di buono che il pubblico di fede rossonera ha risposto benissimo al rientro di Kalidou. Il derby della civiltà va a loro.

Niente gnagna della Leotta in Full Hd? E allora noi ricordiamo che (la mamma di) Dazn fa talmente schifo che stasera Doveri a confronto è sembrato accettabile

Cari rossoneri ci vediamo martedì. Fate i bravi (cit.)

E’ tornata (la mamma di ) Dazn, tornerà anche CHIFFIIIIIIIIIIIIIII

Vado ad ascoltare Guidolin remixato da Daddy Yankee, sai che trip, ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *