Milan-Napoli 2-0. Menez e Bonaventura affondano gli azzurri

Il Napoli soccombe a San Siro sotto i colpi di Menez e Bonaventura che regalano i tre punti al Milan che valgono l’aggancio proprio agli azzurri.

Basta un gol per tempo al Milan per sbrigare la pratica Napoli a San Siro e tornare a respirare aria di Champions. A Milano gli uomini di Inzaghi conquistano i tre punti grazie alle reti di Menez e Bonaventura. Azzurri sconfitti dopo undici gare di campionato (cinque vittorie e sei pareggi) e aggancio al terzo posto fallito.

L’imprendibile Menez.

Ci vogliono sei minuti al Diavolo per sbloccare la partita con Menez, in serata di grazia, bravo a spaccare la difesa partenopea con un’accelerazione in area ed a superare Rafael con un diagonale preciso. Gli uomini di Benitez provano a reagire con un paio di conclusioni a rete di David Lopez e Callejon, che trovano ad accoglierle i guantoni di Diego Lopez.

Bonaventura spegne le speranze azzurre.

I rossoneri reggono ed anzi raddoppiano, sempre in avvio di tempo, nella ripresa. Al 7′ Armero s’invola sulla sinistra e confeziona un cross che Bonaventura può solo depositare, di testa, alle spalle dell’estremo difensore azzurro Rafael. Il forcing ospite è privo di veri e propri pericoli alla porta rossonera, con Diego Lopez chiamato ad impegnarsi solo in pochissime occasioni.

Napoli, vittoria smarrita.

A nulla valgono gli inserimenti di Hamsik e Zapata, il Napoli non riesce a trovare la via della rete e lascia il prato di San Siro con una sconfitta, che sommata ai precedenti pareggi, certificano una crisi in campionato che rischia di compromettere la corsa al terzo posto, occupato da Genoa, Sampdoria e Lazio a quota 26. I partenopei restano infatti a 24, raggiunti proprio dal Milan. La lotta si fa serrata e Benitez dovrà essere bravo a dare la scossa ai suoi per riprendere la marcia.