Michu in conferenza stampa: “Napoli grandissima squadra. Voglio iniziare al massimo, infortunio ormai acqua passata”(VIDEO)

In sala stampa al teatro di Dimaro il neo acquisto spagnolo ha parlato della sua inziale esperienza a Napoli e degli obiettivi di quest’anno. A sorpresa intervento di De Laurentiis

Terminata la sessione mattutina di allenamento, il nuovo acquisto del Napoli Michu è intervenuto in conferenza stampa per parlare delle sue impressioni in maglia azzurra e degli obiettivi personali e di squadra di quest’anno. Prima dello spagnolo, pero’, a sorpresa il Presidente Aurelio De Laurentiis ha rilasciato alcune dichiarazioni per chiarire la questione Mazzarri degli scorsi giorni.

Intervento di De Laurentiis

“Quando parlo di Mazzarri, voglio ricordarvi che lo andai a cercare da solo e lo assunsi, sempre da solo, per sostituire Donadoni” ha esordito il patron azzurro. “La mia considerazione sul lato professionale resta tale. Semplicemente, giocava con un modulo senza regista. Quando io insistevo su Verratti, mi diceva che non era adatto al suo modulo. Mazzarri è un allenatore capace, ma non riusciva a comunicare con alcuni giocatori per farli sentire a proprio agio (riferito a Vargas). Nelle mie parole non c’è stata alcuna critica ne forma di provocazione”.

Scudetto possibile?

Dopo le dichiarazioni del patron nei giorni scorsi, lo Scudetto non è più una semplice utopia: “E’ chiaro che noi dobbiamo giocare per lo Scudetto. Spero sia l’anno buono. La scorsa stagione sono rimasto particolarmente soddisfatto perchè, pur cambiando tutto, abbiamo ottenuto gran bei risultati. La frenesia sul mercato puo’ nascondere un senso di insicurezza. Dobbiamo tutelare anche i nostri interessi. Non è detto che comprando top players, possiamo vincere lo Scudetto”.

Prime impressioni Michu in maglia azzurra

“La prima impressione è buona perchè c’è un gruppo impressionante. Mi sono trovato subito a mio agio, voglio subito iniziare bene” ha subito evidenziato lo spagnolo. “Il Napoli è una grandissima squadra, l’obiettivo principale è arrivare alla miglior forma. Voglio lavorare con il gruppo, vorrei fare tantissimi gol ma anche se non arrivano sono sempre a disposizione della squadra”.

Ruolo più adatto

In merito al ruolo in campo, Michu si mostra completamente disponibile a giocare dove vuole il tecnico: “Mi trovo bene a giocare dietro la punta, ma sono disposto a fare anche altri ruoli. Sono rimasto molto sorpreso da Benitez, uno dei migliori allenatori al mondo”.

Condizione fisica

Dopo l’infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi di gioco per diverso tempo, l’attaccante azzurro vuole ritornare ai livelli di prima: “Sto migliorando ogni giorno, ormai l’infotunio è un ricordo lontano”.

Significato del nome

Un nome un po’ strano per gli italiani, ma Michu sorridendo spiega il perchè: “E’ un nomignolo, ma nulla in particolare. Forse da piccolo non sapevano pronunciare Miguel e quindi mi chiamavano Michu”.

Primo contatto con Benitez

“Il primo contatto c’è stato quando il Napoli è venuto a giocare in Inghilterra contro lo Swansea” ha chiarito Michu. “Della città ho sentito cose meravigliose ma soprattutto ho saputo che c’è un clima stupendo. Insigne? Mi ha fatto vedere un video del San Paolo pieno di tifosi, mi è venuta la pelle d’oca”.

Obiettivi di quest’anno

“L’obiettivo è sempre arrivare al massimo ovviamente. Lavorando i risultati arrivano. Sono molto contento di stare a Napoli, mi auguro che vada tutto bene e possa restare qui a lungo”. Ci spera Michu, che si mostra anche molto umile nei confronti dei giornalisti: “Spero vi troviate bene con me, di solito entro nel cuore dei tifosi quando sono molto calorosi. Adesso capisco cosa vuol dire vestire la maglia azzurra, la Champions sarà un momento molto importante per la mia carriera”.

Convocazione in Nazionale

“L’anno scorso ci sono andato vicino, ma è molto difficile. Spero di far bene per poterci arrivare”.