meta di sorrento

Meta di Sorrento, il sindaco chiude la stazione della Circumvesuviana dopo diversi episodi di criminalità

Dopo gli episodi di criminalità che hanno ‘ferito’ la splendida Meta di Sorrento, il sindaco Giuseppe Tito ha deciso di voler chiudere la Circumvesuviana.

Per tutta l’estate la stazione della Circumvesuviana di Meta di Sorrento resterà chiusa, dalle 8 alle 12, nei weekend e nei giorni festivi infrasettimanali. Questo il provvedimento che il sindaco Giuseppe Tito vuole attuare fin da subito per colpa di alcuni episodi di criminalità accaduti durante l’ultimo fine settimana. Il provvedimento è stato già annunciato alla Prefettura di Napoli.

“Nonostante il potenziamento del numero degli agenti della Polizia municipale e la collaborazione con i carabinieri – scrive Tito – non si riesce a evitare che accadano episodi dovuti alla massa di pendolari che giunge in treno e prende d’assalto il litorale metese”.

Meta di Sorrento, due ragazzi accoltellati e una turista russa picchiata

Ieri due ragazzi di 18 e 20 anni, sono stati accoltellati: il primo al gluteo, il secondo alla schiena. Entrambi sono stati ricoverati all’ospedale di Sorrento. Nessuno dei due è però in pericolo di vita. Intanto i Carabinieri stanno dando la caccia ai due aggressori, che secondo alcune testimonianze, sarebbero dell’hinterland napoletano. Sabato, invece, una turista russa è stata picchiata in un tentativo di rapina. Qui è finito in manette Antonello Murgieri, 21 anni, di Barra. Con lui c’era anche un 17enne, ricercato per rapina dal 15 giugno scorso.