“Meritocrazia Italia: alla ricerca del buon governo”, il 4 settembre il 2° Congresso Nazionale

Il 4 Settembre si celebrerà , presso il prestigioso Hilton Palace di Sorrento, il 2° Congresso Nazionale dal titolo “Meritocrazia Italia: alla ricerca del buon governo”.

Il giorno 04 Settembre 2020 si celebrerà , presso il prestigioso Hilton Palace di Sorrento, il 2° Congresso Nazionale dal titolo “MERITOCRAZIA ITALIA: ALLA RICERCA DEL BUON GOVERNO”.

Meritocrazia Italia ha scelto di dedicare il tema congressuale alla naturale aspirazione del vivere civile in ambito democratico, riportando al centro del dibattito nazionale l’attenzione sulla pressante domanda (e non solo speranza) di un miglioramento politico in senso ampio e trasversale, da considerarsi quale priorità per tutti i cittadini. L’idea, allora, è quella di ripartire dalla valorizzazione della partecipazione sociale, dall’inclusione quale opzione necessaria e dalla centralità del Prodotto Interno Umano, per restituire all’individuo in ogni sua declinazione, l’assoluta centralità che merita, quale parametro di riferimento per ogni decisione di matrice politica ed istituzionale. Nell’ottica fattiva del confronto diretto, dunque, le principali tematiche valoriali, propositive e di concreta prospettiva attuativa, verranno trattate mediante l’alternanza di sessioni congressuali e speaker corners, cui parteciperanno esponenti di spicco del mondo politico, accademico, sociale, volontaristico, imprenditoriale, giovanile, ambientale, chiamati a confrontarsi con la dirigenza di Meritocrazia Italia e con le domande dei cittadini che saranno presenti all’evento e che, da tempo, attendo risposte ad istanze spesso inascoltate.

PROGRAMMA:

1) Alle ore 09:30 si inizierà con la discussione sul tema: “la centralità del Prodotto Interno Umano”, tendente a restituire all’individuo in ogni sua declinazione, l’assoluta centralità che merita, quale parametro di riferimento per ogni decisione di matrice politica ed istituzionale. Dopo i saluti Istituzionali del Sindaco di Sorrento: Giuseppe Cuomo, dell’Amministratore delegato della Fondazione Sorrento: Gaetano Milano, di Giuseppe Castaldo ( Coordinatore regionale Campania di MI) e di Antonino Raffone (Direttore Scientifico “CREA” – SCUOLA DELLA Politica di MI), seguirà un vero e proprio dibattito moderato dal giornalista Rai Daniele Rotondo, al quale interverranno alcuni dirigenti del Movimento che si confronteranno con diversi esponenti dei maggiori partiti politici, tra cui: Anna Rossomando (Partito Democratico-Vice Presidente del Senato), Raffaele Trano (Gruppo Misto – Presidente Commissione Finanza della Camera dei Deputati), Andrea Ostellari (Lega – Presidente Commissione Giustizia al Senato), Catello Vitiello (Italia Viva – Deputato Commissione Giustizia) ed Alessandro Cattaneo (Forza Italia – Deputato Commissione per attuazione Federalismo Fiscale). A chiusura della mattinata, le tanto attese conclusioni del Presidente Nazionale di MI, Walter Mauriello.

2) Alle ore 15:30 avrà inizio, invece, il dibattito sul secondo tema: Inclusione – Opzione Necessaria, moderata dal Giornalista Rai Attilio Romita. Alla discussione interverranno i Dirigenti del Movimento, nonché rappresentanti di spicco delle varie componenti sociali, associative e culturali del Paese (il direttore generale del WWF Gaetano Benedetto, il Cons. Spagna Musso, l’ing. Ciampa, il dott. Jr James, i prof.ri Fazio, Salerno, Franza e Benini, la dott.ssa Pisani del Consiglio Naz. Giovani,). Al dibattito interverrà altresì il Prof Massimo Cacciari con collegamento streaming alle ore 17:00 circa, mentre le conclusioni saranno affidate come di consueto, al Presidente Nazionale Walter Mauriello: “Impegnarsi per favorire l’inclusione sociale significa fare qualcosa di concreto per combattere la fame e la povertà. L’inclusione sociale rappresenta la condizione in cui tutti gli individui vivono in uno stato di equità e di pari opportunità, indipendentemente dalla presenza di disabilità o di povertà; l’essere inclusi è un modo di vivere insieme, basato sulla convinzione che ogni individuo ha un valore ed appartiene alla comunità. La seria ricerca di una società più equa e più giusta deve tornare a essere un ideale umano e un valore morale a sostegno di una autentica uguaglianza tra tutti i cittadini del mondo. Le grandi scelte devono essere il frutto di una condivisione dell’intero corpo sociale, sviluppando partecipazione e inclusione, al fine di rappresentare l’interesse generale. Il Congresso rappresenta un’occasione unica d’incontro e raffronto per tutti coloro che hanno a cuore le sorti del nostro Paese, perché la vera conoscenza nasce dalla verità e dal confronto….. Con uno sforzo comune di tutti alla promozione del valore della persona sarà possibile il raggiungimento, per tutti i cittadini, di un livello di equità sociale in grado di consentire loro di condurre una vita socialmente ed economicamente produttiva e dignitosa”.

L’appuntamento si preannuncia, dunque, di elevatissimo spessore e di grande partecipazione collettiva, per costruire insieme una svolta culturale che possa davvero tradursi in un miglioramento sostanziale per i cittadini, soprattutto per quelli più deboli e troppo spesso privi voce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *