Da mercoledì a Napoli al via la sperimentazione del Taser

Da mercoledì a Napoli parte la sperimentazione del Taser, pistola a impulsi elettrici data in dotazione a pattuglie dei carabinieri e della Polizia di Stato

Da mercoledì prossimo anche a Napoli partirà la sperimentazione del Taser, la pistola a impulsi elettrici che sarà data in dotazione a pattuglie dei carabinieri e della Polizia di Stato appositamente formate. Il test durerà tre mesi. Stamattina, nella caserma di via Caduti di Nassirya di Napoli, dove ha sede il comando della Compagnia dei carabinieri di Bagnoli, si sono tenuti i corsi teorici e pratici sull’uso dell’arma.

 

Il taser affiancherà l’arma da fuoco attualmente in uso

Corsi riservati a una ventina di militari ai quali è stato spiegato il funzionamento della pistola, le condizioni che ne consentono l’uso e soprattutto come agire, anche allertando il 118, per soccorrere il soggetto colpito. Il taser si affianca all’arma da fuoco attualmente in uso alle forze dell’ordine. Il suo colore giallo la rende perfettamente visibile, anche di notte, e il lancio dei dardi che danno la scarica elettrica è preceduto da due fasi deterrenti. Napoli, insieme con Caserta, fa parte delle città italiane in cui è prevista la sperimentazione dell’arma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *