Mercato a Piazza Leone, parlano gli ambulanti: la piazza la puliamo a nostre spese

Gli ambulanti del mercato di Piazza Leone insorgono: “Non è vero che siamo abusivi, e la piazza la lasciamo sempre pulita!”

Piazza Giovanni Leone a Napoli, a Porta Capuana, è nell’occhio del ciclone. La Confcommercio, infatti, non fa che ricevere numerose lettere di cittadini indignati che lamentano un enorme mercato abusivo che vende merce “spazzatura” e che conta più di duecento bancarelle. Road Tv Italia si è recata sul posto e ha raccolto le testimonianze degli ambulanti che lavorano al mercato, coloro che sono appunto accusati di essere abusivi e di lasciare la piazza in condizioni pessime.

La protesta degli ambulanti: “Non siamo abusivi…”

I commercianti ambulanti che lavorano al mercato di Piazza Leone si sono indignati dopo un articolo del 4 aprile 2014, riportato su Il Mattino, in cui venivano definiti abusivi. Come Franco Gueri, rappresentante della categoria degli ambulanti e presidente dell’associazione A.S.P.E.M.I., ha voluto sottolineare ai nostri microfoni gli ambulanti di Piazza Leone posseggono regolarmente le licenze che gli consentono l’attività di commercio.

“…E la piazza la puliamo a spese nostre!”

Gli ambulanti della piazza hanno stilato un regolamento chiamato “Oasi Leone” in cui sono riportate alcune regole di convivenza e in cui si inneggia al rispetto reciproco tra commercianti e a quello dell’ambiente in cui lavorano. Inoltre, Salvatore Mendozzi, coordinatore del mercato, ha dichiarato ai nostri microfoni che dopo il mercato la piazza viene pulita a spese degli ambulanti che hanno anche richiesto di mettere le campane per la differenziata.

“Non vendiamo spazzatura.”

I residenti della zona accusavano inoltre i commercianti di vendere “merce spazzatura”. Questi ultimi, però, si difendono dicendo che ciò che vendono è legalmente fatturato e non è assolutamente merce usata o spazzatura.

Da Piazza Mancini a Piazza Leone

Nell’ormai lontano 2009 il mercato che oggi si trova a Piazza Leone era ubicato a Piazza Mancini dove è stato spostato per consentire la costruzione di un parcheggio. In quell’anno l’amministrazione comunale concesse la licenza di ambulantato provvisoria in Piazza Leone per i commercianti che lavoravano a Piazza Mancini, ma questo provvedimento provvisorio va avanti da ormai cinque anni.

E i proprietari delle attività che circondano il mercato cosa ne pensano?

A quanto pare, nemmeno i commercianti che possiedono i negozi che circondano il mercato hanno da ridire sulla gestione di quest’ultimo e sugli ambulanti che ci lavorano, a loro dire educati e civili. Addirittura alcuni ammettono che senza il mercato, che è molto frequentato, i propri affari tenderebbero a diminuire.