Mercato Azzurro Napoli Basket, da Barcellona arriva Gabriele Ganeto

L’ex Sigma ritrova Marco Calvani, nella squadra contro cui ha esordito il Lega A.

L’Azzurro Napoli Basket comunica di aver ingaggiato la guardia/ala Gabriele Ganeto. Nato a Torino il 23 luglio 1987, cresce cestisticamente nelle giovanili del Venaria per poi formarsi nelle fila della Pallacanestro Biella. Con i piemontesi, Ganeto fa il suo esordio in Serie A nella stagione 2003/04 proprio contro Napoli. Resta a Biella fino alla stagione 2006/07 prima di approdare alla Junior Casale Monferrato.

Nel 2008 firma per l’Orlandina Basket ma, a causa dell’esclusione dal campionato di Serie A del club siciliano, viene ingaggiato dalla Pallacanestro Vigevano in A Dilettanti. Decisivo il suo contributo per la vittoria del campionato con la promozione in LegaDue. L’anno seguente è ancora protagonista della gran stagione dei ducali, conclusa con l’eliminazione ai quarti di finale dei playoff promozione in Serie A, con 11.4 punti e 4.4 rimbalzi di media. Nell’estate del 2010 firma un contratto pluriennale con l’Olimpia Milano: 1.8 punti in 4.8 minuti d’utilizzo.

Nella stagione 2011/12 passa alla Pallacanestro Varese, 3.9 punti in 13.6 minuti di media. L’anno seguente accetta l’offerta dell’ambiziosa Tezenis Verona e torna in LegaDue. Con gli scaligeri realizza 3 punti di media in oltre 15 minuti d’utilizzo. Nell’ultima stagione ha vestito la maglia della Sigma Barcellona Pozzo di Gotto, di coach Marco Calvani, chiudendo con 6.1 punti (58.2% da 2 e 35.9 da 3) e 3.9 rimbalzi di media.

“Sono molto contento di essere qui. Napoli sta lavorando molto bene sul mercato ed ha tutte le carte in regola per fare molto bene. Ho un ricordo particolare di Napoli, è stata la squadra contro la quale ho esordito in Serie A. E’ bello ritrovare coach Calvani. Lo scorso anno a Barcellona abbiamo instaurato subito un ottimo rapporto. Non c’è bisogno che parli dell’aspetto tecnico, è il suo curriculum a parlare per lui, ma bisogna sottolineare il grande impatto umano che ha sulle sue squadre. E’ una persona che sa curare con attenzione il lato psicologico del giocatore”. Queste le sue prime parole da neo giocatore azzurro ai microfoni di Radio Marte.