Medico online: nasce a Napoli la teleassistenza geriatrica

Medico online: nasce a Napoli la teleassistenza geriatrica

Il Medico Online rappresenta il futuro, con un semplice smartphone si potrà avere assistenza medica in qualunque momento e luogo.

Arriva il medico online, sempre con te nel tuo smartphone. Non importa dove ti trovi, con un semplice clic ti sarà garantita assistenza medica continua ed immediata. Il servizio che prende il nome di ‘Teleassistenza geriatrica’, per il momento sarà rivolto solo ai pazienti anziani dell’Unità Operativa Complessa (UOC) di Medicina Interna e Geriatria dell’Azienda Ospedaliera della Sun. L’obiettivo però sarà di ampliare il servizio ‘Medico online’ a tutti gli anziani della Regione Campania. Il servizio è già attivo e disponibile dal lunedì al venerdì.

Arriva il Medico Online per gli anziani

Per ora i pazienti che potranno usufruire di tale servizio saranno solo persone anziane con patologie croniche stabilizzate, che sono ricoverate in day hospital o appartengono comunque agli ambulatori dell’Unità Operativa Complessa (UOC). Come spiega il Rettore della SUN, Giuseppe Paolisso, tramite un semplice smartphone dato loro in dotazione gratuitamente dall’AOU, “il paziente comunica da casa propria i risultati delle analisi effettuate, e, allo stesso modo, il medico può consultare i diari clinici dei pazienti aggiornati all’ultima rilevazione ed eventualmente variare la terapia farmacologica”. I pazienti potranno inoltre rivogersi al Medico Online per un semplice consulto e in tempo reale saranno tranquillizzati e indirizzati nel modo migliore.

La teleassistenza è il futuro

Il Medico Online rappresenta il futuro, ne è certo Giovanni Colonna, direttore del servizio di informatica medica dell’Azienda Ospedaliera della SUN: “La teleassistenza rappresenta il futuro della medicina. Troverà sempre maggiore applicazione anche grazie all’utilizzo di apparecchiature molto più complesse. Ritengo si tratti di un servizio davvero molto utile soprattutto per i pazienti dislocati in zone più distanti dai presidi ospedalieri che invece, in questo modo, possono essere monitorati costantemente dal medico”. Ma non è tutto, secondo Maurizio Di Mauro, Direttore Generale pro-tempore dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Sun, “assistere il paziente a distanza significa anche affrontare il problema della riduzione dei posti letto, si limita il numero di ricoveri per pazienti che già sono in cura nei nostri ambulatori, con un notevole risparmio sulla spesa sanitaria, e dall’altro si potrà effettuare un turn over maggiore per i ricoveri stessi, che potranno interessare anche l’utenza di altre province, non soltanto quella napoletana in un progetto di più ampio respiro che punta all’assistenza integrata con il territorio e con i medici di medicina generale”.