maxi rissa a piazza bellini movida

Maxi rissa a piazza Bellini: è guerra ai pusher africani

Maxi rissa a piazza Bellini: spedizione punitiva contro i pusher africani della zona. Due le piste possibili: regolamento di conti o azione ultras

Maxi rissa a piazza Bellini la scorsa notte. Un gruppo di circa 40 persone si è scagliato contro i pusher di origine africana, a volto coperto e con in mano dei caschi utilizzati come armi, scatenando il fuggi fuggi generale. L’aggressione si è scatenata poco prima di mezzanotte, seminando il panico tra i presenti, nella piazza fulcro della movida partenopea.

Maxi rissa a piazza Bellini: rivolta contro i pusher africani

Una vera e propria spedizione punitiva, come riporta l’agenzia Omninapoli, contro chi ha trasformato piazza Bellini in una base strategica per lo spaccio, soprattutto di marijuana, cocaina e eroina. Immediato l’intervento dei carabinieri della stazione Napoli Centro e degli operatori del 118, che si sono prodigati a prestare le prime cure ai feriti. Due le vittime accertate, che sono state soccorse e trasportate in ospedale.

Maxi rissa a piazza Bellini: regolamento di conti o azione ultras?

Gli inquirenti stanno raccogliendo informazioni e testimonianze per capire qual è stata la scintilla che ha appiccato il rogo della rissa: per ora non si esclude anche un regolamento di conti per il controllo della piazza di spaccio. Secondo le prime ricostruzioni, alla base del gesto ci  sarebbe un malumore diffuso tra gli assidui frequentatori della zona, tra cui anche alcuni ultras, che da tempo lamenterebbero la situazione di  estremo degrado in cui versa la piazza. 

Potrebbe interessarti: Guarda Il Vesuvio dall’occhio del drone: un’emozione unica (VIDEO)