Noi con Salvini - Matteo Salvini

“Noi con Salvini” a Napoli: proteste con lanci di uova e fuochi d’artificio (VD)

Noi con Salvini arriva a Napoli ed anche se il numero uno del movimento, Matteo Salvini è assente, non mancano le proteste di alcuni cittadini napoletani.

Chi si aspettava contestazioni non è rimasto deluso. La conferenza stampa di presentazione del movimento Noi con Salvini, senza Matteo Salvini, che ha lasciato la ribalta napoletana al vicepresidente Raffaele Volpi, ma che a detta dello stesso numero 2 del movimento verrà in seguito, ha registrato la protesta di un gruppo di cittadini davanti all’Hotel Ramada, che ospitava l’incontro.

Lanci di uova e fuochi d’artificio.

“Voi con Salvini, Noi con Partenope, Napoli antifascista”; questo lo slogan dei manifestanti, che sono arrivati verso le 19 piazzandosi al centro della carreggiata e intonando cori contro la Lega con sporadici lanci di uova e, per finire, facendo esplodere anche dei fuochi d’artificio, prima di allontanarsi e proseguire la protesta altrove. In precedenza, ai microfoni dei giornalisti, il Senatore Volpi non aveva fatto rimpiangere l’assenza di Matteo Salvini con dichiarazioni al vetriolo contro De Magistris e la giunta cittadina.

Scuse per quanto detto in passato.

A precisa domanda su come affrontare l’imbarazzo attorno alla figura di Matteo Salvini al Sud, il Vicepresidente di “Noi con” ha infatti dichiarato che “Per quanto detto in passato abbiamo chiesto anche scusa. Da circa un anno abbiamo operato un profondo cambiamento del nostro movimento, con coraggio, ma non vedo la stessa diffidenza nei confronti di chi governa questa città, che qualche risposta di vergogna e qualche scusa dovrebbero darla ai cittadini. Io non amministro la città ma sono convinto che i napoletani vogliano di più di quello che hanno attualmente. La gente è così contenta di come vanno le cose? Io non credo. Possiamo fare la nostra proposta oppure la democrazia è limitata ai confini della Campania?” Chiude il Senatore Volpi.

De Magistris peggio di Bassolino e Iervolino.

Non le manda a dire nemmeno Gianluca Cantalamessa, solo un simpatizzante del movimento, come si definisce lui stesso: “Qui non è Lega Nord, attenzione, io sono un meridionale e meridionalista convinto. Penso però che oggi Nord e Sud abbiamo problemi in comune che vanno affrontati insieme. C’è bisogno di una politica che torni alla difesa dei territori, quella che porta Matteo Salvini. Poi chiude su De Magistris: “E’ riuscito a far rimpiangere Bassolino e Iervolino. Se mi avessero detto, nel 2011, che sarebbe arrivato un Sindaco peggio di loro non ci avrei creduto”.

Leggi anche: Ma i napoletani lo voterebbero Matteo Salvini / Noi con Salvini: nuovo logo per espugnare il Sud Italia / Noi con Salvini, l’Avv. Pisani denuncia: “Logo di nostra proprietà” / Matteo Salvini abiura 25 anni di Lega Nord per qualche voto in più?