Uscire dall'Euro? In Sardegna lo hanno già fatto

Mario Draghi: il 25 novembre la nuova 20 euro

Mario Draghi, dopo l’arresto della grande multinazionale del falso campano, annuncia la nuova 20 euro. Sarà difficilissima da falsificare.

Dopo i grandi sequestri seguiti nei mesi scorsi in tutta Europa di valute pregiate e successivamente agli esiti d’indagine della Banca d’Italia in merito alla più grande organizzazione di falsari (Napoli Group) del mondo, Mario Draghi sorprende tutti presentando la nuova versione del taglio da 20 euro. Quest’ultima, assieme al taglio da 10 e 50 euro, è tra la banconote più riprodotte e meglio sofisticate sul mercato mondiale; da oggi grazie a nuovi e complessi accorgimenti tecnici della BCE, sarà molto più difficile la riproduzione illegale.

Ieri a Francoforte Mario Draghi ha annunciato che dal 25 novembre arriverà la nuova 20 euro

Ammesso che l’euro non scompaia prima, ieri alla Sede della Banca Centrale Europea di Francoforte Mario Draghi, presentando la nuova banconota, ha affermato che entrerà in circolazione a partire dal 25 novembre prossimo e avrà caratteristiche di sicurezza mai viste prima.”I produttori di apparecchiature per il trattamento delle banconote, le categorie professionali che operano con il contante e gli altri soggetti coinvolti disporranno così di un prolungato periodo di nove mesi per prepararsi all’introduzione del nuovo biglietto“.

La 20 euro sarà molto sofisticata e difficilissima da falsificare

La novità più evidente a cui tutti dovranno abituarsi sarà la “finestra con ritratto” integrata all’ologramma. Per chi guarderà in controluce la banconota, la finestra rivelerà in negativo, su entrambi i lati del biglietto, il ritratto di Europa. Come i già nuovi tagli in circolazione, quello da 5 e 10 euro, la banconota da 20 euro presenterà la cifra verde smeraldo e il volto di Europa in filigrana. “la finestra con ritratto costituisce un’autentica innovazione nel settore della tecnologia delle banconote, frutto del lavoro svolto dall’Eurosistema, affinché i biglietti in euro restino difficili da falsificare. Questo traguardo rafforzerà la fiducia riposta nelle banconote dai 338 milioni di cittadini che le utilizzano in tutta l’area dell’euro“.

Verranno diffuse informazioni dalla Banca d’Italia per prepararsi ad accogliere il nuovo taglio

Mario Draghi ha riferito cheper agevolare i preparativi in vista dell’introduzione del nuovo biglietto”, nel giro di 8 mesi verranno diffuseinformazioni ai produttori di apparecchiature per il trattamento delle banconote e agli altri soggetti interessati, oltre ad aver fornito loro anticipatamente alcuni esemplari del nuovo biglietto per lo svolgimento di test e la predisposizione dei necessari adeguamenti“.

È stato altresì varato un Programma di partnership, sul modello dell’iniziativa condotta nel 2013 per la nuova banconota da 10 euro, con il coinvolgimento di oltre 300 operatori in tutta Europa; grazie alle ulteriori indicazioni comunicate nel quadro del programma sarà più semplice per i produttori assicurare che i dispositivi di controllo dell’autenticità e le apparecchiature per la selezione e accettazione delle banconote in uso nell’intera area dell’euro siano adattati entro il 25 novembre, quando il nuovo biglietto inizierà a circolare“.