Maradona contro Equitalia: La Commissione Tributaria sospende l’azione esecutiva ai danni dell’argentino

Così i legali dell’argentino: “Questo dimostra come le ragioni da noi addotte da tempo siano del tutto fondate”

La Commissione Tributaria di Napoli ha sospeso, in via cautelare, l‘esecuzione intrapresa dall’Amministrazione finanziaria nei riguardi di Diego Armando Maradona, realtivamente alla controversia che vede protagonista l’argentino contro Equitalia.

Gesto dell’ombrello reazione di un uomo disperato.

Trapela ovviamente soddisfazione da parte dei legali del Pibe de oro, gli avvocati Angelo Pisani e Angelo Scala: “Questo dimostra che le ragioni da noi addotte da tempo sono del tutto fondate. Soprattutto che la Giustizia è stata più forte e utile di una cieca e sorda burocrazia”. Ennesima vittoria di un processo che appare tuttavia ancora lontano dalla conclusione. “Il gesto dell’ombrello durante il programma di Fabio Fazio, tanto strumentalizzato, non è stato uno sberleffo nei confronti della Repubblica Italiana, ma la reazione esasperata di un uomo aggredito in maniera ingiusta”.

Che si annullino gli avvisi di accertamento.

I legali dell’argentino ne hanno approfittato per lanciare un ultimo appello all’Amministrazione finanziaria: “Preso atto dell’infondatezza della pretesa azionata, che annulli in autotutela gli avvisi di accertamento. Lo Stato Italiano ne uscirebbe rafforzato, dimostrando come la prima rottamazione da cui partire è quella delle azioni esecutive del fisco prive di fondamento e da una vera eliminazione dei blocchi della burocrazia”.