Mappa della balneabilità: pronti i dati relativi alla salute del mare in Campania

Mappa della balneabilità: pronti i dati relativi alla salute del mare in Campania

Arpac e Regione Campania hanno reso noti i dati relativi alla salute del mare in Campania, realizzando una dettagliata mappa della balneabilità.

Arpac e Regione Campania hanno reso noti i dati relativi alla salute del mare in Campania, realizzando una dettagliata mappa della balneabilità.

 

Mappa della balneabilità: mare pulito da Posillipo al lungomare di via Partenope

L’81% dei 429 chilometri di costa campana adibita all’uso balneare, su un totale di 487 km di costa, ha un mare pulito. L’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Campania ha certificato come il tratto di mare che va da Posillipo al lungomare di via Partenope, sino a Santa Lucia, sia balneabile. Brutte notizie per le aree di San Giovanni a Teduccio e Pietrarsa, il cui mare non è balneabile.

Nella mappa della balneabilità sono attribuite specifiche classi di qualità: “scarsa”, “sufficiente”, “buona” o “eccellente” al mare campano.

 

Mappa della balneabilità: le parole di Luigi de Magistris

Inoltre, il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha postato sul suo profilo Facebook, un commento in riferimento ai dati emersi dalla mappa della balneabilità:

Il mare di Napoli, secondo i dati diffusi dall’ARPAC, Agenzia Regionale di Protezione Ambientale, è tutto balneabile, con valori eccellenti, da Posillipo al lungomare di via Partenope e Santa Lucia con la sola eccezione del tratto di San Giovanni a Teduccio e Bagnoli. Il mare è una risorsa straordinaria da tanti punti di vista per la nostra città ed è importante che ritorni ad essere vissuto in tutti i modi dai napoletani e dai tantissimi turisti che ormai in ogni periodo dell’anno affollano la nostra città. Noi abbiamo dotato le spiagge cittadine dei servizi igienici, delle docce e degli scivoli per disabili e continuando, come stiamo facendo, i controlli per evitare gli scarichi illegali, la situazione non potrà che migliorare ulteriormente in attesa che il Governo sblocchi la situazione anche per Bagnoli che dovrà tornare ad essere un luogo vissuto dai napoletani anche per la spiaggia pubblica. Cosi come la Regione deve fare la sua parte per San Giovanni accompagnando il nostro sforzo. Impegno nostro e’ mare balneabile e piu’ spiaggia pubblica per tutti, da Bagnoli a San Giovanni“.