Porto di Salerno: sbarcati 320 migranti, arrivano dalla Libia

Manifesto dei migranti: “Non bisogna equiparare i migranti e rifugiati ai terroristi”

‘Manifesto dei migranti’ rilanciato in vista delle assise a Napoli giovedì 7 giugno, sul tema dell’immigrazione “dall’accoglienza all’integrazione”.

Un segnale di dialogo tra le tante culture che convivono pacificamente nelle nostre città dove vivono migliaia di migranti, un segnale di pace anche per ricordare a tutti che gli immigrati e i rifugiati meritano sempre attenzione e non bisogna in alcun modo equipararli ai terroristi, nemici in primo luogo proprio di queste donne e uomini costretti a scappare dai loro Paesi“. E’ uno dei passaggi centrali del ‘Manifesto dei migranti‘ promosso dal Movimento cristiano lavoratori e rilanciato oggi in vista delle assise a Napoli giovedì prossimo, 7 giugno, sul tema dell’immigrazione “dall’accoglienza all’integrazione“.

 

Manifesto dei migranti: “Serve un segnale di pace”

All’iniziativa – che si svolgerà alle 15.30 nella Camera di Commercio – parteciperanno l’arcivescovo di Napoli, cardinale Crescenzio Sepe ed il presidente nazionale Mcl, Carlo Costalli. “Bisogna lavorare ogni giorno seguendo le indicazioni del Papa che ci invita ad andare verso i più deboli” dice il presidente provinciale di Mcl, Michele Cutolo, componente della presidenza nazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *