Maltempo in Italia, 3 morti

Maltempo in Italia, 3 morti

Maltempo in Italia. 3 i morti a causa del forte vento e delle piogge. La situazione si protrarrà fino al termine del weekend

Maltempo in Italia, in ginocchio il paese a causa di vento e piogge. Dalla scorsa notte una forte perturbazione ha scaricato piogge torrenziali su molte regioni del Centro Sud provocando 3 vittime.  La prima è un automobilista, Sauro Tortelli, 41 anni, morto questa mattina in Toscana, schiacciato da un masso mentre percorreva la via Lodovica, che collega Lucca alla Garfagnana, nei pressi di Ponte a Moriano, dove due donne sono rimaste ferite dal crollo di alcuni pannelli del tetto di una palestra. A Urbino una donna ha perso la vita, travolta da un albero abbattuto da fortissime raffiche di vento nella zona dei collegi universitari: Rita Buccarini, 49 anni, era appena scesa dall’autobus e stava andando al lavoro, lascia il marito disoccupato e due figli di 12 e 10 anni. La terza vittima è un anziano Luigi Merlotti, 76 anni, che a Buscate, in provincia di Milano, a causa del vento ha sbandato mentre era in bici ed è stato investito da un furgone.

In Lucchesia, sulla SS12, un furgoncino condotto da un 45enne è stato travolto da un albero. L’uomo è rimasto miracolosamente illeso. Salvo per miracolo a Seravezza, in provincia di Lucca, un maresciallo dei carabinieri che stava verificando i danni causati da due pini caduti su un’abitazione. E’ stato investito dai rami di un altro pino che cadendo si è appoggiato ai due già in terra creando creando così un’ansa dalla quale il militare è uscito praticamente indenne.

Un altro automobilista è stato investito da un albero spezzato dal forte vento sulla strada provinciale 1 vicino Limidi di Soliera, nel Modenese. In questo caso, l’uomo non ha subito lesioni. A Trento, un albero di cedro si è schiantato investendo due passanti, un uomo e una giovane donna. Le loro condizioni non sono gravi.

 

Maltempo, salvati 200 sciatori in Val Gardena

Messi in salvo, invece, 200 sciatori in Val Gardena dove un albero si è abbattuto contro le funi della cabinovia. Panico per le persone a bordo che, però, sono riuscite a salvarsi. Disagi anche per il traffico aereo, un cargo proveniente da Sarajevo finito fuori pista all’Aeroporto di Ancona. Illesi, per fortuna, i membri dell’equipaggio.

Piegata dal maltempo anche la Toscana, con raffiche oltre i 100km/h. Rallentamenti anche lungo le autostrade, si procede a passo d’uomo per evitare che le forti raffiche di vento facciano sbandare  le auto. Ci sono 5 feriti, fra cui 2 vigili del fuoco, colpiti da un palo di cemento a Figline Valdarno (Firenze). Proprio a Firenze sono 260, per ora, gli alberi caduti, o abbattuti perché pericolosi, dopo l’ondata di maltempo. Le zone più colpite sono quelle di Rifredi, oltre a piazzale Michelangelo, Poggio Imperiale e parco delle Cascine.

In Umbria nevica sull’appennino e vi sono problemi alla rete elettrica. “Alle 15 i clienti disalimentati sono 3.900 e la situazione è in costante miglioramento anche se è strettamente legata all’evolversi delle condizioni meteo. Enel, fin dall’allerta maltempo di ieri, ha allestito una task force che da stanotte è sul campo e ulteriori rinforzi sono arrivati da altre aree dell’umbria“, si legge in una nota dell’Enel.

Le mura storiche di Prato sono crollate, a Grosseto è rimasta scoperchiata una scuola. Roma in tilt con allagamenti, semafori non funzionanti e traffico, crollata anche una parte del controsoffitto del tribunale, per infiltrazioni d’acqua. Si rilevano forti disagi al traffico da via Salaria a via Appia, da via della Bufalotta alla Casilina, da via Ardeatina alla Flaminia e sulla Tangenziale. Il servizio Luce Verde registra semafori in tilt in varie strade della città: da via dello Statuto a via Leone IV, a via Arenula e piazzale Numa Pompilio. Diversi gli alberi caduti sulla carreggiata. Tra questi in via Ardeatina e via Boccea.

 

Maltempo, Abruzzo al buio

Mezzo Abruzzo è al buio. L’Enel è al lavoro con oltre 200 tecnici per risolvere i problemi più gravi, con centinaia di famiglie senza energia. Secondo le previsioni, le condizioni generali peggioreranno un po’ ovunque portando neve anche a bassa quota. Il sindaco di Avezzano (L’Aquila), Giovanni Di Pangrazio, ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per la giornata di oggi. Il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, aveva già adottato analogo provvedimento fin dalla serata di ieri.

Pioggia e vento in Calabria. Le zone maggiormente colpite sono quelle della fascia tirrenica. Da stamane le temperature hanno subito un brusco calo. Anche in Sila e sull’Aspromonte viene segnalato freddo intenso. Sul tratto calabrese dell’autostrada Salerno – Reggio Calabria e sulle principali statali, nonostante il maltempo, il traffico è regolare. Sulla fascia tirrenica il mare è molto mosso.

A Napoli, dopo il crollo del muro nel quartiere Chiaia, stamattina la città si è svegliata con temperature basse e un vento incessante. Continuano a cadere intonaci per cui è necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Domani le condizioni potrebbero lievemente migliorare al Nord, mentre al Centro Sud si prospetta una nuova giornata di piogge.

L’ondata di maltempo si protrarrà nel weekend, sostengono gli esperti, a causa dello spostamento del vortice ciclonico sullo Ionio che sarà responsabile di nuovi e frequenti rovesci, anche a sfondo temporalesco, soprattutto tra venerdì e sabato. La neve potrà cadere fin verso i 500-800 metri. Si salverà, secondo l’esperto, l’alta Campania con tempo più asciutto e spesso soleggiato, il tutto accompagnato da un clima freddo e ventoso.

Residui fenomeni interesseranno anche l’Abruzzo, con neve fino in collina, e la Sardegna soprattutto orientale, ma in esaurimento entro sabato; altrove prevarrà il bel tempo. Attenzione come detto ancora al vento, che soffierà a tratti forte dal Nord. Per un miglioramento definitivo anche sulle regioni meridionali bisognerà aspettare martedì prossimo, grazie all’espansione dell’alta pressione su tutta la nostra Penisola che ci garantirà qualche giorno di tranquillità da Nord a Sud con temperature in aumento, su valori gradevoli durante il giorno.

Leggi anche: Maltempo, la Sciabolata Artica mette KO Napoli – Allarme meteo: in arrivo piogge e venti forti