Malasanità: muore a 35 anni dopo essere stata dimessa dal Loreto Mare

È successo al Loreto Mare. La vittima è una giovane donna di Ponticelli, madre di due bambini piccoli. Era andata in ospedale per dei forti dolori addominali

Era andata in ospedale per dei forti dolori addominali. Stava male, certo. Ma mai avrebbe pensato che sarebbe potuta andare a finire così. Ha dell’incredibile quanto accaduto oggi a una donna 35enne di Ponticelli, deceduta in circostanze ancora da chiarire dopo essere stata dimessa dall’ospedale. È l’ennesimo caso di malasanità a Napoli e in Campania.

La ricostruzione dei fatti

La giovane donna si è sentita male ieri mattina: accusava dei lancinanti dolori addominali, così ha chiamato l’ambulanza e si è fatta portare in ospedale, al Loreto Mare. Qui i medici le hanno diagnosticato una colica addominale, l’hanno curata e nel pomeriggio l’hanno rispedita a casa. La donna effettivamente stava meglio, ma in serata i dolori sono ricomparsi. Fortissimi, più forti di prima. Nuovamente, i familiari (il marito, con cui la 35enne aveva due bambini piccoli) hanno chiamato l’ambulanza per trasportarla per la seconda volta al pronto soccorso. Ma stavolta la donna non ce l’ha fatta: la corsa in ambulanza si è rivelata inutile. La donna è morta mentre era ancora a bordo, prima di arrivare al pronto soccorso, intorno alle 18,30 di ieri. Una volta raggiunto il pronto soccorso del Loreto Mare, è scattata la rabbia incredula dei familiari della donna, che hanno protestato duramente chiedendo spiegazioni ai medici e rendendo necessario l’intervento degli uomini dell’Ufficio prevenzione generale della polizia diretti da Michele Spina, che si occuperanno anche delle indagini preliminari.

Ancora un caso di malasanità?

Sembra un nuovo caso di malasanità quello accaduto al Loreto Mare che ha visto la morte della giovane mamma di Ponticelli. Sull’accaduto indagano i carabinieri del commissariato Mercato. Le indagini saranno volte a chiarire le misteriose circostanze in cui la donna ha perso la vita, e a capire se e quali cure sono state somministrate alla 35enne, e se alla base della morte ci sia stato un errore umano commesso dai medici nella diagnosi o nella scelta della terapia. I poliziotti del commissariato Mercato hanno per ora sequestrato tutti gli atti relativi al ricovero della donna presso la struttura sanitaria del Loreto Mare, in attesa che il pm incaricato delle indagini disponga l’autopsia sul corpo per chiarire le cause del decesso. Anche l’Asl Na1 ha deciso di vederci chiaro in questa vicenda, e ha decretato l’apertura di un’indagine interna, d’intesa con l’assessorato alla Sanità della Regione Campania.