Maggio dei Monumenti 2016: visita guidata per scoprire i misteri della Cappella Sansevero

Maggio dei Monumenti 2016: visita guidata per scoprire i misteri della Cappella Sansevero

Maggio dei Monumenti 2016: visita guidata per scoprire i misteri della Cappella Sansevero e conoscere l’amicizia tra Carlo di Borbone e Raimondo di Sangro

In occasione del Maggio dei monumenti 2016, dedicato al trecentesimo anniversario della nascita di Carlo di Borbone, domenica 8 l’Associazione culturale locus isteLuoghi e Memoria, vi invita a scoprire i misteri e i capolavori d’arte della Cappella Sansevero, con una visita speciale in cui si racconterà anche dell’amicizia “reale” che legò re Carlo al principe Raimondo di Sangro.

La storia dell’amicizia tra il Principe Raimondo di Sangro e il re Carlo di Borbone ebbe inizio negli anni ’30 del Settecento, in una Napoli appena ridivenuta capitale del Regno e in procinto di “illuminarsi” grazie alle iniziative di Carlo e alle scoperte di Raimondo. Dalla più banale ma geniale invenzione, come la cerata impermeabile per andare a caccia, sino alla sua designazione a Gentiluomo di Camera del Re e poi all’ingresso nel Real Ordine dei San Gennaro, seguiremo le vicende del Principe Raimondo nei suoi luoghi, ricchi d’arte e “meraviglia”.

Maggio dei Monumenti 2016: l’amicizia “reale” che legò Carlo di Borbone al principe Raimondo di Sangro

Uomo di genio, esperto nelle lettere e nelle arti militari e alchemiche, del principe di Sansevero Raimondo di Sangro, scrissero che “non era un accademico, ma un’Accademia intera”. Fu apprezzato da più grandi uomini politici dell’Europa del Settecento, e tra i suoi estimatori vi furono sovrani come Luigi XV di Francia e Federico II di Prussia.

Già nel 1739, dunque a pochi anni dal suo arrivo a Napoli, re Carlo di Borbone aveva ricevuto in dono da Raimondo di Sangro un particolare fucile che si può ben dire rivoluzionario, si chiamava archibuso e poteva essere usato sia con la polvere da sparo che con l’aria compressa. Questo fu solo uno dei tanti doni, a volte bizzarri, fatti al nuovo sovrano che ricambió il di Sangro con onorificenze e stima profonda, prima che le tenebre della censura ecclesiastica gettassero delle ombre sulla loro amicizia.

Appuntamento:  Piazza San Domenico Maggiore ore 10,15

Contributo organizzativo: 6 euro + 7 euro ticket ingresso Museo della Cappella Sansevero Durata: 120 minuti circa

Guida: Pamela

Per info e prenotazione obbligatoria: 3472374210 locusisteblog.wordpress.com locusisteinfo@gmail.com