Lutto cittadino a Castello di Cisterna per Anatolij Korol

Lutto cittadino a Castello di Cisterna per Anatolij Korol

Lutto cittadino a Castello di Cisterna per Anatolij Korol, 38enne ucraino morto a soli 38 anni nel tentativo di sventare una rapina

E’ stato proclamato il lutto cittadino a Castello di Cisterna per il 38enne ucraino che ha cercato di sventare una rapina in un supermercato. Evento che ha portato Anatolij Korol ad essere proclamato quale Eroe. L’ucraino ha infatti lasciato la sua bambina fuori dal supermercato per cercare di fermare i rapinatori perdendo così la vita a soli 38 anni.

Lutto cittadino a Castello di Cisterna: “Anatolij ha fatto quello che dovrebbe fare ognuno di noi”

Il corpo di Korol sarà riportato in Ucraina mentre l’amministrazione comunale si occuperà dei funerali dell’uomo “dobbiamo dare un segnale forte – ha detto il sindaco – Anatolij ha fatto quello che dovrebbe fare ognuno di noi“. Roberto Saviano, attraverso un post sul suo profilo Facebook, ha esposto il suo punto di vista sull’accaduto: “Anatoly era ucraino. Se fosse stato il contrario, se l’ucraino fosse stato il rapinatore, oggi su questo caso avremmo avuto molta più attenzione, raccolte di firme, cortei“.

Intanto, gli inquirenti, sono a lavoro per trovare gli assassini. Sembra infatti sia stato ritrovato bruciato l’honda sh sulla quale i rapinatori sono fuggiti. Sono inoltre state avviate le pratiche per riconoscere ad Anatolij Korol la cittadinanza italiana ed una ricompensa al valore civile.