Luigi de Magistris: "Dobbiamo difendere gli Erri De Luca di oggi e di domani"

Luigi de Magistris: “Dobbiamo difendere gli Erri De Luca di oggi e di domani”

Luigi de Magistris a favore di Erri De Luca durante l’assemblea dei sindaci e dei movimenti contro lo Sblocca Italia alla Mostra d’Oltremare di Napoli

Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, si schiera a favore dello scrittore Erri De Luca.

Dobbiamo difendere gli Erri De Luca di oggi e di domani perché se deve essere condannato lui devo essere condannato anche io“. Con queste parole, De Magistris, interviene all’assemblea dei sindaci e dei movimenti contro lo Sblocca Italia alla Mostra d’Oltremare di Napoli.

 

Luigi de Magistris: “Per difendere la Costituzione dobbiamo praticare la disobbedienza civile”

Luigi de Magistris ha poi aggiunto che “per difendere la Costituzione, l’articolo 9, l’articolo 32 sul diritto alla salute e il 41 sui beni comuni dobbiamo praticare la disobbedienza civile, applicare la Costituzione camminando come ho fatto io facendo il sindaco di strada“.

De Magistris ha ripreso il documento dei sindaci della Val Di Susaperché non si può far passare per criminali chi difende il territorio, non possono essere criminali i sindaci della Val di Susa e i cittadini che fanno battaglie di buon senso“. Sulla Tav, De Magistris ha detto: “È un’opera pubblica che porta una spesa di 25 miliardi di euro per risparmiare 50 minuti, distruggendo territori e arricchendo criminali e quindi è criminale chi fa leggi che favoriscono, come effetto collaterale, cricche e affaristi“.