Lucio Montanaro torna a Napoli per raccontare il meglio della sua vita

Sabato 25 maggio la presentazione del libro “Lucio Montanaro, il meglio della vita mia… ma sinceramente non ricordo tutto”.

Presso la Libreria del Cinema e del Teatro Napoli, incontro con Lucio Montanaro (Martina Franca, 22 giugno 1951).

Sabato 25 maggio 2019, alle 0re 18.00, presso la Libreria del Cinema e del Teatro (via del Parco Margherita 35), Lucio Montanaro torna a Napoli, una città cui è legato da molti ricordi ed episodi, per presentare il suo libro “Lucio Montanaro, il meglio della vita mia… ma sinceramente non ricordo tutto” (Edizioni dal Sud, 2019). Introduce Giulio Adinolfi, dialogano con l’autore Giuseppe del Curatolo e Marco Giusti.

LA VITA E LA CARRIERA

Attore, cabarettista e umorista, attivo nel cinema italiano degli anni Settanta e Ottanta. Artista dal talento innato, fin da piccolo è stato “tagliato” per lo spettacolo. Cresciuto tra marachelle e recite scolastiche, tra barzellette e imitazioni, ha girato giovanissimo il suo primo film e, praticamente, non si è fermato più, interpretando parti di rilievo in decine e decine di pellicole, soprattutto legate al filone della commedia sexy e a quello della sceneggiata napoletana. Memorabile in svariati ruoli, dallo studente al poliziotto, dal soldato al parroco, dal dj al barman, è entrato nell’immaginario del pubblico all’interno del gruppo di mostri sacri del cinema popolare italiano, conquistando sul campo lo status di “attore cult”. Indissolubilmente legato al suo territorio, ha preso parte a diverse trasmissioni televisive e da qualche anno organizza e cura personalmente il “Cinefilmfestival della Commedia Italiana” e “Le Giornate del Cinema di Genere” in Valle d’Itria.

 

IL LIBRO

La vita di Lucio Montanaro raccontata come si racconta la storia di uno di famiglia, in tutta la semplicità e la naturale simpatia di un uomo autentico, dalla battuta spontanea e mai banale, ma allo stesso tempo ricca di profonde riflessioni dettate da una realtà in cui pure non sono mancati momenti difficili, vissuti sempre con profonda fede religiosa. I racconti legati alla sua famiglia di farmacisti e alla sua Martina Franca, l’innata inclinazione per lo spettacolo concretizzatasi mentre conseguiva la maturità classica, i tanti aneddoti legati ai film della commedia sexy o della sceneggiata napoletana, i caldi ricordi delle attrici più belle dello spettacolo italiano e tanto altro: leggere la biografia di Lucio Montanaro è come entrare dal vivo in un film di Mariano Laurenti, di Nando Cicero o di Michele Massimo Tarantini.
Tutto il suo percorso è continuamente accompagnato da grandi risate… e da buon pugliese è pure ricco di saggezza.
Il testo è arricchito da foto e testimonianze di colleghi, critici e amici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *