L’Opera incontra le Arti con l’Eliconapoli di Eduardo Savarese

Eliconapoli: 5 appuntamenti nel cuore del centro storico di Napoli per riscoprire il legame tra arte, letteratura e cultura

Un esperimento, a ingresso libero e gratuito, giunto alla sue seconda edizione, ideato, concepito e curato dallo scrittore napoletano Eduardo Savarese, appassionato e studioso di opera lirica, letteratura, poesia e arti, costruisce percorsi di intreccio tra le opere liriche e le altre forme di espressione artistica come la pittura, il teatro, la musica, il canto, la scrittura.

 L’edizione 2015, dopo il successo riscontrato nel 2014,  è composta di 5 appuntamenti, uno al mese, da Gennaio a Maggio che si terranno presso la Casa delle Arti e dei Mestieri, gestita dall’associazione onlus “A Ruota Libera”, presso lo storico edificio del Pio Monte della Misericordia in via de’ Tribunali n. 253, piano terzo.

 Il programma di Eliconapoli

Da gennaio a maggio saranno 5  gli appuntamenti nel cuore del centro storico della città per Eliconapoli, un sentiero nel teatro d’opera che incontra altre vie, dalla letteratura alle arti visive fino alle performance di arte contemporanea. Ad accompagnare i partecipanti in questo viaggio di incontro tra le arti ci saranno lo scrittore Eduardo Savarese e la e coordinatrice  delle attività di “A Ruota Libera Onlus” Natalia Esposito.

Eliconapoli: le intenzioni della rassegna

“Il teatro lirico smuove il cuore e l’intelligenza. Mette in moto i fondamentali dell’arte: musica, danza, arti visive, teatro. Mai come oggi può salvarci dall’indifferenza” spiega Eduardo Savarese, e continua:“La rassegna si chiama Eliconapoli perché nella mitologia greca esisteva un monte, Elicona, dove le Muse stavano insieme. Portare per cinque sabato mattina un pezzo di Elicona a Napoli, in un luogo di bellezza, aperto a tutti: ecco il progetto, alla base della prima e della seconda edizione dell’evento. Vorrei che i sabato d’ascolto fossero per tutti. Una porta aperta sul teatro lirico, la letteratura e la bellezza, per ogni età e formazione culturale. Mi piacerebbe, continua l’autore – avere molti anziani e molti giovani, e giovanissimi”. Quest’anno le due novità: oltre ai percorsi di arte contemporanea con Natalia Esposito, la letteratura (accostamento Wagner e D’Annunzio, la fiaba in Turandot) e la presenza di ospiti preziosi: Paolo Isotta, Giulia Veneziano e Carmen Pellegrino“.

Info: 081 19910077

 I prossimi appuntamenti “d’ascolto”:

 gennaio h. 11.00

Andrea Chénier       Giordano/Gli artisti della Secessione

               Con la partecipazione di Stefano Celentano   (piano) e Elena Palazzi (voce)

14 febbraio h. 11.00

Tristano e isotta/Trionfo della morte

                                                           Wagner/ D’Annunzio

 Letture di Luca Di Tommaso

7 marzo h. 11.00

Turandot                        Puccini/Abramovic

Interviene Carmen Pellegrino (scrittrice e editor)                                                                                                     

18 aprile h. 11.00

Orfeo e Euridice                           SU Gluck

 

Con la partecipazione della Prof.ssa Giulia Anna Romana Veneziano (Conservatorio di Musica S.Pietro a Majella – Napoli, Universidad de Zaragoza).

9 maggio h. 11.00

Su Jommelli

in occasione della conclusione delle celebrazioni per i trecento anni dalla nascita

Incontro sul compositore con Paolo Isotta (critico musicale del “Corriere della Sera”)