"Lo stato della città": discussione sul teatro napoletano all'Asilo

“Lo stato della città”: discussione sul teatro napoletano all’Asilo

Scritto da sessantotto autori, “Lo stato della città” conta ottantasei interventi che osservano Napoli, dall’urbanistica fino alla produzione culturale.

Oggi, 20 dicembre, l’Asilo ospiterà la presentazione del volume “Lo stato della città”.

L’appuntamento è alle ore 18:30 in vico Giuseppe Maffei 4.  

Lo stato della città: luoghi e persone del teatro naapoletano

“Lo stato della città”, pubblicato da Monitor edizioni, nasce con lo scopo di offrire una panoramica attenta e puntuale su Napoli, per osservare e analizzare la città, qui e ora.

Scritto da sessantotto autori, conta ottantasei interventi tra articoli, saggi, storie di vita, grafici e tabelle, che tracciano un profilo di Napoli sotto tutti gli aspetti, dall’urbanistica all’ambiente, dall’economia al lavoro, dalle politiche sociali e sanitarie fino alla produzione culturale.

Alla presentazione di oggi, con il curatore, Luca Rossomando, intervengono Francesca Saturnino (Napoli Monitor) e Alessandro Toppi (Il Pickwick). Partecipano inoltre Antonio Grieco, Scuola elementare del teatro di Davide Iodice, Tavolo delle Arti della Scena dell’Asilo, Punta Corsara, Carlo Cerciello, Nest, Interno 5, Anna Caruso, Lorenzo Mango, Agostino Riitano…

L’incontro si focalizzerà in particolare su luoghi e persone del teatro napoletano, partendo da alcune domande:
Come si presentano la scena ufficiale e la scena off?
Che ruolo giocano il Teatro Stabile e il Napoli Teatro Festival nel contesto teatrale napoletano?
Quali sono e che prospettive hanno i nuovi luoghi della produzione?
Chi, come e dove descrive e analizza questo vasto panorama?
Come e dove si forma la gente di teatro? E il suo pubblico? Accanto ai teatri, lo stato di scuole, accademie, università.
Tra brutte figure istituzionali e inaspettati successi, come viene recepito il teatro che arriva da Napoli nel resto d’Italia?