Lite tra coniugi nel Napoletano: muore il fratello della moglie

Un uomo di 53 anni è morto per le conseguenze di una lite tra coniugi a Giugliano. Il cognato è stato fermato con l’accusa di omicidio preterintenzionale

Un uomo di 53 anni è morto per le conseguenze di una lite tra coniugi a Giugliano (Napoli). Il cognato è stato fermato con l’accusa di omicidio preterintenzionale. Secondo la ricostruzione dei Carabinieri, tutto è iniziato in via Gambuzzi con una lite tra la moglie, di 49 anni, ed il marito di 40.

 

Lite tra coniugi: deceduto 53enne con una grave malattia respiratoria

Nella discussione è entrato anche il fratello della donna, di 53 anni, con seri problemi di salute: nei concitati momenti che ne sono seguiti – secondo quanto riferito dai Carabinieri – si sarebbe spostata la cannula tracheale che l’uomo portava a causa di una grave malattia respiratoria. E’ stato richiesto l’intervento dei militari che hanno ricevuto la segnalazione relativa ad una persona che aveva avvertito un malore ma quando sono arrivati sul posto, con il 118, l’uomo era già morto. Il cognato è stato portato in caserma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *