Liste Pd Napoli, c'è anche il consigliere che diede 1 euro a elettore per le primarie

Liste Pd Napoli, c’è anche il consigliere che diede 1 euro a elettore per le primarie

Presentate a Napoli le liste Pd a sostegno della candidatura a sindaco di Valeria Valente. C’è anche Antonio Borriello, protagonista del video di fanpage

Presentate a Napoli le liste a sostegno della candidatura a sindaco di Valeria Valente. Nelle liste Pd, con cappello di lista formato da Maurizio Bifulco, Vittoria Rinaldi e Luisa Pezone, è presente anche Antonio Borriello, detto Tonino, consigliere comunale uscente e “protagonista” del video di Fanpage girato all’esterno di un seggio delle primarie del centrosinistra, nel quale viene ripreso mentre dà un euro a un elettore.

La Commissione di garanzia del Pd provinciale ha poi archiviato il procedimento che lo riguardava. In lista anche i consiglieri uscenti Carmine Attanasio, Salvatore Madonna e Aniello Esposito. La lista del Nuovo Centrodestra dal nome “Napoli Popolare” presenta come capolista il consigliere uscente Marco Mansueto.

“Nelle liste Pd a Napoli sono stati candidati quelli che davano soldi fuori ai seggi. Una vergogna”. Così Antonio Bassolino, in un post su Facebook, commenta la presenza nella lista dei candidato al Consiglio comunale di Napoli di Borriello. Bassolino, candidato alle primarie, fu sconfitto da Valeria Valente.

“La storia dell’euro fuori al seggio? Ormai comincia a essere fastidiosa, è stata archiviata anche dalla Commissione di garanzia”. Replica così all’Adnkronos Antonio Borriello, a marzo ‘protagonista’ del video di Fanpage.

“Nel video non si vede e avrei potuto negare tutto – spiega ancora all’Adnkronos – ma sono io che in una lettera ho raccontato com’è andata. Ho dato un’euro a un’amica che conosco da 40 anni, perché ne era sprovvista e il marito aveva già votato. Ho dato un euro come altri hanno fatto con tanti”. Per Borriello “si è voluto strumentalizzare la vicenda. Io nella mia vita ho combattuto chi ha fatto pratiche sbagliate, soprattutto sul voto di scambio che è una cosa molto seria, squallida e pericolosa”.

Ora Borriello corre per la rielezione al Consiglio comunale: “Mi sono sempre messo al servizio della città e del partito. Sono in lista per contribuire all’impresa elettorale di Valeria Valente. Il sindaco uscente de Magistris ha governato 5 anni durante i quali ha abbandonato completamente le periferie, il bilancio versa in una situazione non rosea e tutta la cità vive un momento molto difficile”, conclude.

E c’è anche Gennaro Cierro tra i candidati del Partito democratico alle amministrative di Napoli. Cierro è uno dei due iscritti democrat ripresi dalle telecamere di Fanpage all’esterno dei seggi delle primarie del centrosinistra. Come nel caso di Antonio Borriello, anche per Cierro la Commissione di garanzia del Partito democratico metropolitano di Napoli ha archiviato la sua posizione non rilevando irregolarità. Cierro è nella lista dei candidati al Consiglio della Sesta municipalità (Ponticelli, Barra, San Giovanni a Teduccio). (adnkronos).